ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > EuroBasket 2017, buona l’ultima dell’Italia: Georgia piegata, azzurri terzi
EuroBasket 2017, buona l’ultima dell’Italia: Georgia piegata, azzurri terzi
Datome Italbasket Italia-Georgia, EuroBasket 2017. FIP Fb official

EuroBasket 2017, buona l’ultima dell’Italia: Georgia piegata, azzurri terzi

Nell’ultima giornata dei gironi di EuroBasket 2017 l’Italia già qualificata vince con la Georgia 71-69, chiude al 3° posto e si regala l’incrocio con la Finlandia.

È stata, è il caso di dirlo, la solita Italia: tanto bella quanto discontinua, la Nazionale di Ettore Messina ha palesato i suoi consueti vizi, passando dal +19 a un incredibile parziale di 3-20 che ha rimesso in carreggiata i georgiani già al tappeto. Quantomeno però Italbasket centra l’obiettivo minimo: finire alle spalle di Lituania e Germania e centrare gli ottavi di Istanbul, lì dove sabato Datome e compagni affronteranno la Finlandia, squadra in crescita e capace già di sorprendere all’ot la Francia nella gara inaugurale.

Miglior marcatore azzurro Marco Belinelli con 15 punti, poi ci sono anche Gigi Datome con 14 e Pietro Aradori con 12. Menzione d’onore anche per un grande Marco Cusin in difesa e per un Daniel Hackett fondamentale nel finale di partita.

L’inizio invece è sconcertante da ambo le parti, a sbloccare il punteggio dopo un’eternità è la tripla di Datome. Una bomba di Hackett e l’appoggio a canestro con fallo di Cusin (che sbaglia il libero) incrementano il vantaggio italiano fino al 10-2. Gli azzurri trovano continuità grazie a una difesa super e con due triple di Belinelli volano addirittura sul 16-2. Ci pensano poi Datome e Filloy con 5 punti personali a farci volare sul 27-10 alla prima sirena.

La Georgia prova a rifarsi sotto con Shermadini e Dixon, 29-15; l’Italia prova a tenere la distanza di sicurezza, ma di nuovo Dixon jr e Sanadze con triple rispettive riducono il vantaggio tricolore al 33-21. A 4’ dall’intervallo lungo i georgiani arrivano quasi a contatto sul 33-30, con la difesa italiana che continua ad andare a farfalle e con la transizione offensiva che non funziona mai, visto che Italbasket si sblocca solo sei minuti con Belinelli e Aradori che congelano il risultato del secondo quarto sul 38-30.

Al rientro in campo nuova amnesia offensiva: l’Italia non segna, la Georgia invece lo fa e vola sino al -4 sul 38-34. Melli con schiacciata e Aradori con tripla riportano l’Italia sul doppio vantaggio, 47-37 quando si tocca il 26’. La Georgia però ha un fattore in più: si chiama Dixon jr; il naturalizzato praticamente tiene in piedi la baracca dei suoi con sette punti di fila. Per fortuna di Messina c’è Biligha che manda l’Italia sul 58-47 alla penultima sirena.

A inizio ultimo quarto l’Italia tocca pure il +15 di vantaggio sul 64-49. Tutto lascerebbe intendere che la Georgia è al tappeto e Italbasket è in pieno controllo. E invece gli azzurri incappano nell’ormai frequente blackout: calo di concentrazione disastroso sotto canestro e i georgiani ricominciano a crederci grazie alle bombe di Dixon.

Per nostra fortuna un ispirato Hackett ci consente di tenere avanti in penetrazione dopo il -1 dallo stesso playmaker georgiano. A 3” dalla fine ecco il thriller: Dixon va dalla lunetta, segna il primo canestro, sbaglia il secondo col rimbalzo che viene conquistato da Shermadini, il georgiano vola a canestro ma Datome piazza la stoppata salva-match che regala agli azzurri una vittoria tanto importante quanto incredibile. È terzo posto, ora la Finlandia.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*