ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Liga in Cina e USA: perché no? Suggestioni esotiche per il campionato spagnolo
Liga in Cina e USA: perché no? Suggestioni esotiche per il campionato spagnolo

Liga in Cina e USA: perché no? Suggestioni esotiche per il campionato spagnolo

La Liga potrebbe presto emigrare in Cina e/o Stati Uniti: secondo il Financial Times il campionato spagnolo ha in mente una formula per giocare altrove.

Una suggestione mica male, quella di poter giocare ad esempio il Super Clasico o l’atteso derby di Madrid lontano dalla Spagna, e stavolta non per le solite amichevoli estive ma come sfide valide per la Liga. La notizia è stata lanciata dal prestigioso Financial Times, secondo cui la Federazione iberica starebbe valutando la possibilità di far giocare un certo numero di partite di campionato lontano dai confini europei: Cina e Stati Uniti, per bacino di utenza e possibilità economiche, sarebbero le destinazioni più gradite per veder giocare Messi, CR7 & Co..

La possibilità farebbe molta gola alla stessa Federazione, che vedrebbe aumentare esponenzialmente gli incassi. A dirlo è lo stesso presidente della Liga, Javier Tebas: il numero uno della FFP vorrebbe far accrescere l’appeal internazionale del nostro campionato; si è ancora in una fase iniziale, ma la Lega ha intenzione di sostenere quest’idea.

A far gongolare la federazione spagnola basta un esempio: l’amichevole fra Real e Barcellona dell’ultima International Champions Cup, disputata a Miami appena due mesi fa, portò allo stadio 66 mila tifosi, senza considerare indici di audience televisivo e relativi introiti pubblicitari.

Il tutto verrebbe fatto nell’ottica di colmare il gap finanziario con la Premier League, a oggi il campionato più ricco d’Europa con 5 miliardi di euro di fatturato nella stagione 2015-16, praticamente il doppio della Liga.

Quella del campionato spagnolo, comunque, non è un’idea inedita: la stessa Premier League in passato valutò questo progetto, ma lo abbandonò nel 2008 per via della fortissima opposizione alzata da tifosi, politici e media.

Per ora è tutta una suggestione, ma la Liga all’estero potrebbe certo aprire scenari interessanti.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*