ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Super Rafael Nadal conquista gli US Open 2017
Super Rafael Nadal conquista gli US Open 2017

Super Rafael Nadal conquista gli US Open 2017

Rafael Nadal superlativo: il mancino di Manacor corona la sua spettacolare stagione trionfando agli US Open 2017, ultimo Slam della stagione disputato sul cemento di New York. Si tratta del sedicesimo Major nella carriera del maiorchino, il terzo a Flushing Meadows dopo i successi del 2010 e del 2013 (nel 2011 fu sconfitto in finale da Novak Djokovic).

Una macchina da guerra come i vecchi tempi. Ormai è un lontanissimo ricordo quella brutta stagione passata, ora è solo tempo di far festa: dopo essere giunto fino in finale a Melbourne ed aver dominato l’intera stagione sul rosso portando a casa il decimo Roland Garros, e dopo aver subito un unico intoppo sull’erba di Wimbledon, eccolo di nuovo sul trono, da primo del ranking atp e dunque primo favorito.

Parlano i numeri ora, in suo favore: Nadal non è soltanto un terraiolo, ma quando sta bene sa essere competitivo su tutte le superfici, comprese quelle dure che hanno sempre rappresentato il suo tallone d’Achille. Bella la finale contro il sudafricano Kevin Anderson, che ha lottato come ha potuto, ma è stato costretto a cedere in tre set con il punteggio di 63 63 64 in due ore e mezza di gioco.

Del resto aveva già compiuto un’impresa giungendo per la prima volta in una finale Slam, il gigante africano, che aveva approfittato delle defezioni eccellenti nella sua parte di tabellone ed aveva battuto tutti gli outsider di turno, compreso l’italiano Paolo Lorenzi agli ottavi di finale. Deve essere ben felice della sua condotta, dunque, mentre deve essere felicissimo Rafa Nadal, che ha portato a casa il 74° titolo del circuito atp su 109 finali disputate. “Voglio far vedere a New York perché sono tornato numero uno”, aveva detto alla vigilia del torneo: detto fatto, dal momento che sono i fatti, ora, a certificarlo come numero uno al mondo del tennis.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*