ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Coppa Bernocchi 2017, Sonny Colbrelli a braccia alzate
Coppa Bernocchi 2017, Sonny Colbrelli a braccia alzate

Coppa Bernocchi 2017, Sonny Colbrelli a braccia alzate

Sonny Colbrelli non tradisce le attese e, da favorito della vigilia, si impone nella Coppa Bernocchi 2017 battendo in una volata a ranghi compatti il canadese Guillame Boivin (Israel Cycling Academy) e l’azzurro Sacha Modolo (UAE Team Emirates). Dopo Agostoni e Tre Valli, ecco l’unica prova del Trittico Lombardo ancora assente nella bacheca dello sprinter bresciano della Bahrain-Merida.

Seconda prova del Trittico Regione Lombardia , valida anch’essa per il circuito della Ciclismo Cup: dopo la Agostoni, conclusa con il successo netto dello svizzero Michael Albasini, è il momento del gioiello dell’Unione Sportiva Legnanese. Sono 194 i km da affrontare, contraddistinti dalla parte centrale col circuito di Valle Olona e da un tratto finale pianeggiante.

Filippo Ganna (UAE Team Emirates), El Mehdi Chokri (Dimension Data) e Patrick Gamper (Tirol Cycling Team) sono i tre fuggitivi di giornata, andati in avanscoperta dopo un inizio condotto ad altissima velocità: il gruppo li lascia fare e il loro margine sfiora gli otto minuti, prima che le squadre degli uomini veloci comincino a lavorare per ridurlo.

Tutto procede in maniera tranquilla, ma al penultimo giro dell’anello da affrontare per sette volte scatta Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida) con l’obiettivo di testare la gamba in vista di Bergen. Non va a buon fine il tentativo del bresciano, così come quelli dei battistrada, con Ganna primo ad arrendersi ai meno dieci chilometri alla conclusione e Gamper ultimo a rialzarsi appena ai meno mille metri, quando per alcuni istanti culla il sogno di potercela fare.

Prima del ricongiungimento con il giovane corridore austriaco, vanno segnalati, tra gli altri, gli allunghi di Egan Bernal (Androni-Sidermec) prima e di Lorenzo Rota (Bardiani-Csf) poi, entrambi ripresi in poco tempo. Eppure queste ed altre azioni fanno sì che il gruppo rischi di esplodere, sottoponendosi a continui frazionamenti fino all’arrivo. Ricompattato il gruppo in un finale segnato da una fitta pioggia, cominciano le preparazioni in vista della volata.

Lanciato da Niccolò Bonifazio, compie il suo dovere Sonny Colbrelli, che vince facile lo sprint davanti a Boivin e Modolo. Quarto l’elvetico Michael Albasini, solo quinto il leader della nazionale italiana Elia Viviani. In vista di Bergen 2017, Colbrelli risponde presente: un chiaro segnale a Davide Cassani in vista della manifestazione iridata.

Ordine d’arrivo:

01 Sonny Colbrelli 1990 Italy Bahrain – Merida 4t 34′ 33″
02 Guillaume Boivin 1989 Canada Israel Cycling Aca 00″
03 Sacha Modolo 1987 Italy UAE Team Emirates 00″
04 Michael Albasini 1980 Switzerland Orica – Scott 00″
05 Elia Viviani 1989 Italy Team Sky 00″
06 Simone Consonni 1994 Italy UAE Team Emirates 00″
07 Shane Archbold 1989 New Zealand Bora – Hansgrohe 00″
08 Mihkel Raim 1993 Estonia Israel Cycling Aca 00″
09 Eduard Prades 1987 Spain Caja Rural – Seguros RGA 00″
10 Davide Ballerini 1994 Italy Androni – Sidermec 00″


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*