ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > EuroBasket 2017, semifinale: la Slovenia fa saltare il banco, Spagna abbattuta, è finale!
EuroBasket 2017, semifinale: la Slovenia fa saltare il banco, Spagna abbattuta, è finale!
Slovenia finalista EuroBasket 2017. fiba.basketball

EuroBasket 2017, semifinale: la Slovenia fa saltare il banco, Spagna abbattuta, è finale!

Incredibile a EuroBasket 2017: la prima finalista della manifestazione sarà la Slovenia, praticamente perfetta nel 72-92 ai campioni uscenti della Spagna!

E chi se lo aspettava? La squadra slovena sbaraglia ogni previsione e ribalta capra, cavoli e tavoli da gioco, sommergendo nientepopodimeno che la superfavorita Spagna, campionessa uscente in carica e con un palmares lungo così. Goran Dragic e Luka Doncic, i due leader assoluti della nazionale di Igor Kokoshov, hanno disputato una gara stellare portando la piccola nazionale in bianco verde dove non era mai arrivata. Comunque andrà per la Slovenia questo EuroBasket 2017 è stato già un successo: nessuna partita persa e podio sicuro in saccoccia. Toccherà solo vedere se sarà secondo o primo gradino.

A Sergio Scariolo e i suoi non resta che una mesta resa a capo chino ma con l’onore delle armi: la Slovenia è stata superiore e non ha rubato nulla, amaro ma giusto tornare a casa senza bis europeo.

Lo si vede già nell’approccio che per la Spagna sarà durissima: il baby Luka Doncic, 18 anni e un talento sconfinato, guida i suoi al primo break 16-10. La Slovenia cerca di sfruttare ogni minima occasione fra transizione e contropiede mentre gli iberici si ispirano ai fratelli Gasol. Alla prima sirena i ragazzi di Kokoshov vanno avanti 19-25: un canovaccio che si ripeterà per il resto della gara.

A testimoniarlo è il +8 fisso con cui la Slovenia cristallizza buona parte del secondo quarto, con l’accoppiata Dragic-Doncic che è praticamente imprendibile e fa il bello e cattivo tempo, con il fenomeno del Real Madrid che piazza una tripla assurda allo scadere. Si fanno valere in attacco anche i compagni Prepelic e Zagorac.  La squadra di Scariolo si tiene in piedi e non naufraga grazie alla grinta dei Gasol (di Pau la tripla dell’angolo di fine quarto) che la tengono a galla per il 45-49 pre-intervallo.

Nella ripresa la Slovenia continua a picchiare duro e il contropiede di Blazic la fa volare sul vantaggio in doppia cifra (45-55). La Roja prova a trovare la giocata a canestro, ma la difesa slovena è impenetrabile e manda in bambola i campioni d’Europa. Kokoshov è magistrale nel far girare la squadra intorno al faro Doncic e a gestire Dragic nei momenti chiave: ne esce fuori una Slovenia smisurata per la perfezione che a fine terzo quarto allarga il divario sino a un mastodontico +18, 55-73, con un parziale da doppio vantaggio 12-24.

La Spagna non reagisce, nonostante qualche sbavatura slovena in attacco e difesa; Gasol-s e soci anzi sono costretti ad ammirare le nuove perle di Dragic, che finisce per scavare un altro solco importante con la tripla che s’appoggia al tabellone che vale il 62-83. È il canestro che di fatto vale la resa della Spagna e il trionfo sloveno. Dragic chiude con 15 punti, il connazionale Doncic risulta mvp con 11 punti, 12 rimbalzi e 8 assist: con loro la Slovenia vola là dove non era mai arrivata.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*