ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Mondiali Bergen 2017, le ambizioni dell’Italia: parola ai ct azzurri
Mondiali Bergen 2017, le ambizioni dell’Italia: parola ai ct azzurri

Mondiali Bergen 2017, le ambizioni dell’Italia: parola ai ct azzurri

L’Italia è pronta per Bergen 2017: la nazionale azzurra sta per partire alla volta della Norvegia, dove sarà chiamata a prendere parte ai Campionati Mondiali di ciclismo su strada che si disputeranno dal 17 al 24 settembre.

Le attese maggiori sono riposte nella rosa degli uomini scelti da Davide Cassani per la prova regina degli élite, che chiuderà la rassegna. Quali gli obiettivi e gli auspici del ct romagnolo? Essere consapevoli del proprio valore è ciò che si augura l’ex commentatore tecnico, il quale è conscio che altre nazionali saranno i punti di riferimento (Belgio in particolare, pur non dimenticando corridori isolati come Sagan e Kittel), ma l’Italia può giocare un ruolo chiave.

Pur sottolineando come ci siano atleti che abbiano vinto molto negli ultimi tempi (da Elia Viviani vincitore ad Amburgo e Plouay a Matteo Trentin capace di imporsi in quattro tappe alla Vuelta, fino al talento di Moscon), Cassani afferma che la vera forza del gruppo è la compattezza. Accanto agli avversari, una variabile sarà costituita dalle condizioni meteo, che potrebbero risultare favorevoli a quegli uomini che amano la pioggia o il freddo come Sonny Colbrelli.

“Abbiamo atleti veloci, atleti adatti alle fughe ed anche finisseur” è il commento del ct degli under 23 Marino Amadori, che si affiderà all’esperienza del ventenne Vincenzo Albanese, già professionista. Obiettivo top five per i ragazzi juniores guidati da Rino De Candido, che punterà in particolare su Michele Gazzoli, già campione europeo in carica, oltreché medagliato su pista, nonostante l’infortunio subito lo scorso mese.

E le donne? Beh, le donne sono una garanzia. A partire dalle ragazzine terribili selezionate dal ct Edoardo Salvoldi. Partono secondo i favori dei bookmaker, le nostre, sia nella prova in linea che in quella a cronometro: Letizia Paternoster e Alessia Pirrone sono soltanto due le atlete che difenderanno brillantemente i nostri colori. “Partiamo come favoriti e cercheremo di non deludere le aspettative. Come anche per la prova in linea, temiamo la Russia e l’Olanda”.

Infine le donne élite. Lottare contro Olanda & co. non sarà facile, ma le nostre hanno tutti i mezzi per farlo, specie se la corsa sarà resa ancora più dura dalle condizioni meteo sfavorevoli. “Noi non siamo la squadra più forte ma indubbiamente siamo la Nazione che è “più squadra”, avverte Salvoldi, che schiererà tutte in una volta le portente Giorgia Bronzini (due volte iridata), Elisa Longo Borghini, Tatiana Guderzo, Rossella Ratto e la giovane Elisa Balsamo proveniente dalle juniores.

Clicca qui per la lista di tutti i convocati azzurri.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*