ULTIME NEWS
Home > Mondiali > Ginnastica artistica, Mondiali Montréal 2017: i convocati dell’Italia
Ginnastica artistica, Mondiali Montréal 2017: i convocati dell’Italia

Ginnastica artistica, Mondiali Montréal 2017: i convocati dell’Italia

Si disputeranno tra il 2 e l’8 ottobre i Campionati Mondiali 2017 di ginnastica artistica: ad ospitare la kermesse iridata, due anni dopo Glasgow, sarà la città canadese di Montréal, dove quasi quarant’anni fa esplose la stella di Nadia Comaneci.

I direttori tecnici della nazionale italiana Giuseppe Cocciaro (uomini) ed Enrico Casella (donne) hanno ufficializzato i convocati azzurri che prenderanno parte all’evento. Bisognerà provare a cancellare lo zero nella casella delle medaglie fatto registrare nell’edizione scozzese, ma sarà un’impresa proibitiva: tra gli uomini si fa fatica ad attuare un vero ricambio generazionale, mentre tra le donne si fa affidamento su un mix di vecchie glorie ed interessanti prospetti del futuro.

UOMINI. Tre solo atleti chiamati per Montreal. Potevamo disporre, secondo il regolamento, di sei posti a nostro favore, ma si è scelto di portare in Nordamerica soltanto coloro che sono in grado di ben figurare, giudicando non idonei, al momento, gli altri candidati. Una scelta forte, ma coraggiosa, dal momento che, se l’importante è partecipare, non è il massimo fare figure negative in mondovisione. Così, dopo prestazioni effettuate nel corso delle ultime uscite (Assoluti e Serie A), sono stati scelti per l’occasione i soli Marco Lodadio, Andrea Cingolani e Lorenzo Galli: il primo, in particolare, sarà il nostro leader e tenterà di conquistare un posto nella finale degli anelli; più ardua per gli altri due, impegnati rispettivamente nel volteggio e nell’all-round. Non bisogna attendersi grossi risultati, ma almeno un primo passo verso Tokyo 2020.

DONNE. È Vanessa Ferrari l’icona azzurra: è pronta per il suo ottavo Mondiale, lei che è stata l’ultima atleta capace di far risuonare l’Inno di Mameli in una rassegna iridata di ginnastica (era il 2006). Dopo un anno di stop dovuto all’operazione al tendine d’Achille, eccola di nuovo qui, sorprendentemente, per provare a lasciare il segno al corpo libero e alla trave dopo una sola gara nelle gambe! Terza convocazione per Laura Mori, impegnata nel corpo libero e soprattutto nell’all-round in cui aspira ad entrare in finale. A completare il quadro femminile sono le due debuttanti Desiree Carofiglio (volteggio e parallele) e la debuttante Sara Berardinelli (tutti gli attrezzi): crescere è il loro obiettivo. Tante nostre big sono ferme ai box (dalle infortunate Sofia Busato a Martina Maggio alle varie Erika Fasana, Martina Rizzelli, Elisa Meneghini, Carlotta Ferlito): Montréal 2017 dovrà dare l’avvio ad un primo ricambio.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*