ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro della Toscana 2017, Cummings vince a Pontedera
Giro della Toscana 2017, Cummings vince a Pontedera
Steve Cummings. Foto: Sirotti

Giro della Toscana 2017, Cummings vince a Pontedera

Va a Steve Cummings la prima tappa del Giro della Toscana 2017: l’atleta in forza alla Dimension Data si rende protagonista di una bella azione nel finale assieme ad Egan Bernal (Androni-Sidermec), Jerome Backaert (Wanty-Groupe Gobert) e Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e li batte uno ad uno sul traguardo di Pontedera, andando a conquistare la prima maglia di leader della classifica generale.

Ultima gara a tappe del calendario della Ciclismo Cup, il Giro della Toscana costituisce assieme alla Coppa Sabatini il secondo Memorial Alfredo Martini. In questa prima giornata, interamente in provincia di Pisa, si parte e si arriva a Pontedera dopo 181 km che non presentano grosse difficoltà altimetriche.

Sono 116 i corridori al via, tutti pronti a darsi battaglia sin dall’avvio. Dopo diversi tentativi andati a vuoto, la prima fuga di giornata è quella composta da Roy Goldstein (Israel Cycling Academy), Josu Zabala (Caja Rural), Maximilian Kuen (Tirol) e Michele Scartezzini (Sangemini MGKvis), sui quali provano inutilmente a rientrare Igor Boev (Gazprom-RusVelo) e Umberto Orsini (Bardiani-Csf).

Mai superiore ai due minuti e mezzo il loro vantaggio e, quando siamo ancora molto lontani dal traguardo, il gap è già molto ridotto, pertanto riescono a riportarsi sulla testa della corsa, nel frattempo priva di Goldstein, Iuri Filosi (Nippo-Vini Fantini), Ilya Koshevoy (Wilier-Selle Italia) e Fausto Masnada (Androni-Sidermec). Cinque uomini al comando, dunque, ma ancora per poco: più avanti si ritorna nuovamente compatti.

In contropiede, quando si entra nel circuito finale di Pontedera, ecco partire un’azione da parte di un quartetto molto competitivo: Vincenzo Nibali, Egan Bernal, Jerome Backaert e Stephen Cummings. Ai meno dieci al traguardo i quattro possono beneficiare di un vantaggio prossimo al minuto, che si dimezza quando alla conclusione mancano cinquemila metri.

Dietro c’è il forcing delle squadre dei velocisti per chiudere sugli attaccanti, ma è troppo tardi: sono in quattro a giocarsi il successo. A vincere la volata ristretta è Steve Cummings, che dopo un’estate difficile torna alla vittoria battendo, nell’ordine, Bernal, Backaert e un Nibali che, al rientro alle corse dopo la Vuelta, appare già in buona forma in vista del suo obiettivo di fine stagione, il Lombardia. A regolare il gruppo dei battuti è Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida), quinto.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:

1 Stephen Cummings (Dimension Data)
2 Egan Bernal (Androni Sidermec Bottecchia)
3 Frederik Backaert (Wanty Groupe-Gobert)
4 Vincenzo Nibali (Bahrain Merida)
5 Sonny Colbrelli (Bahrain Merida)
6 Andrea Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert)
7 Aliaksandr Riabuschenko (UAE Team Emirates)
8 Armindo Fonseca (Fortuneo-Oscaro)
9 Francesco Gavazzi (Androni Sidermec Bottecchia)
10 Marco Canola (Nippo-Vini Fantini)


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*