ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, 2ª giornata: il Madrid cerca conferme in Europa; City, Pep vuole testare
Champions, 2ª giornata: il Madrid cerca conferme in Europa; City, Pep vuole testare
Kroos Real Madrid. mundodeportivo.com

Champions, 2ª giornata: il Madrid cerca conferme in Europa; City, Pep vuole testare

Nella serata d’inizio della 2ª di Champions partite molto interessanti. Da vedere assolutamente Dortmund-Real Madrid; cercano punti pesanti il City di Guardiola, Liverpool e Siviglia.

GRUPPO E

SIVIGLIA-MARIBOR. Il Siviglia di Berizzo punterà a far valere il fattore Ramon Sanchez Pizjuan contro gli sloveni del Maribor, che in porta hanno il cugino di Handanovic ma che stavolta avranno un avversario più provante dello Spartak di Carrera affrontato alla prima giornata. Banega, Ganso e Ben Yedder i big attesi, con uno sguardo anche agli ex italiani Muriel e Vazquez.

SPARTAK-LIVERPOOL. Dopo il primo punto conquistato in carriera in Champions League, Massimo Carrera si rigetta nell’avventura europea per ospitare il favorito Liverpool: partita che sembra indirizzata, ma non si può mai sapere.

 

GRUPPO F

NAPOLI-FEYENOORD

MANCHESTER CITY-SHAKTAR. Shakhtar stasera, e Chelsea sullo sfondo nel prossimo weekend: Pep Guardiola potrebbe trovare in queste due partite la risposta definitiva ai segnali più che confortanti emersi dal suo City in questo scorcio iniziale di stagione. D’altronde, con 21 gol fatti e appena 2 subiti in Premier, e dopo il rotondo 0-4 di Rotterdam col Feyenoord, i Citizens sembrano decisamente favoriti per passeggiare pure stasera contro gli ucraini orfani di capitan Srna (sospeso per doping).

 

GRUPPO G

BESIKTAS-LIPSIA. Partita di rango inferiore solo nei nomi. L’RB Lipsia disputa in Turchia la sua prima trasferta in Champions e dovrà farlo probabilmente senza la stella acciaccata Naby Keita ma con Werner. Dall’altra parte i bianconeri sono reduci dalla battaglia violenta nel derby col Fenerbahce (5 espulsi!), ma con Pepe, Medel e Quaresma come veterani e con l’estro di Talisca tutto può succedere.

MONACO-PORTO. A Montecarlo le notizie non riguardano tanto la squadra di Jardim, che ha approcciato la stagione tutto sommato bene, ma i rumours che riguardano il proprietario dei monegaschi Rybolvlev e il governo del Principato stesso. A fare i favori di casa al Louis II sarà il portoghese Joao Moutinho. Dall’altra parte i Dragoes arrivano in Francia con Sergio Conceiçao, formatosi in panchina al Nantes, in panchina. Sarà remake della finale della Champions 2004 vinta proprio dai lusitani.

 

GRUPPO H

APOEL-TOTTENHAM. Pronostico a dir poco scontato nella serata di Champions. Nonostante le sei assenze fra infortuni e squalifiche (Eriksen, Dembelé, Rose e Wanyama; Alli e Vertonghen) Mauricio Pochettino ha una rosa troppo forte per pensare in qualche scherzetto cipriota. Si avvicina l’occasione per l’ex juventino Fernando Llorente in attacco.

BORUSSIA DORTMUND-REAL MADRID. Il grande classico della Champions: Borussia Dortmund e Real Madrid si sfidano per la terza volta nelle ultime quattro stagioni.

Il Real Madrid ammaccato di queste ultime partite vola al Signal Iduna Park: lì le merengues sperano di ritrovare il miglior Ronaldo, ancora a bocca asciutta e che si appresta a giocare la sua gara numero 400 col Real, segnando 409 gol. CR7 di solito si trova bene contro le squadre tedesche, come testimoniano i 23 centri in 18 sfide: chissà che non trovi l’elisir per i suoi digiuni. Per contro però c’è un Borussia Dortmund in formissima contro cui, in Germania, i blancos non hanno mai vinto (ricordarsi  del poker di Lewandowski nella semifinale 2013).

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*