ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier, il punto dopo la 7ª: in vetta c’è chi gioca a poker. E una panchina è a rischio
Premier, il punto dopo la 7ª: in vetta c’è chi gioca a poker. E una panchina è a rischio
Manchester United-Crystal Palace, Premier League. mundodeportivo.com

Premier, il punto dopo la 7ª: in vetta c’è chi gioca a poker. E una panchina è a rischio

La 7ª di Premier, catalizzata dal successo di Stamford Bridge del City sul Chelsea, ha detto tanto: dai poker di United e Tottenham, alla vittoria dell’Arsene-l fino al tonfo di Koeman.

UNITED, LA COOPERATIVA DEL GOL NON SI FERMA. José Mourinho può star tranquillo: quest’anno il suo Manchester United ha serie intenzioni di titolo. I Red Devils continuano il loro duello a distanza con l’altra parte della città suonando la carica a Old Trafford e sommergendo un Crystal Palace ormai troppo brutto e anche vero. Neppure l’arrivo di Roy Hodgson al posto di Frank De Boer riesce a sortire effetti e gli Eagles rimediano un’altra scoppola tremenda. Mata, la doppietta di Fellaini e il sigillo del solito Lukaku consentono allo Special One di ricucire quasi per intero il gap nella differenza col City, ora ridotta a -1: il derby in vetta alla Premier continua.

L’ALTRA LONDRA È TERZA. Kane, Davies, ancora Kane e Cissoko: anche il Tottenham targato Pochettino si diverte a giocare a poker e prova a sfruttare la scia dei due Manchester in vetta alla Premier. Il 4-0 senza storie in trasferta a Huddersfield consente agli Spurs, alla luce del big match di sabato pomeriggio, di sopravanzare il Chelsea di Conte e di regalare un ulteriore elemento di interesse a una Premier che si annuncia davvero interessante per i prossimi mesi.

ARSENAL, UN BEL REGALO A WENGER. L’Arsenal festeggia i 21 anni di regno Wenger con il 2-0 sul Brighton, firmato da Monreal e Iwobi. Il tecnico alsaziano soffia così in tutta tranquillità la ventunesima candelina sulla torta in biancorosso: il Brighton è la quarantacinquesima squadra battuta nella sua lunga avventura in Premier e il 2-0 gli consente di agganciare, seppur al 5° posto, il Chelsea.

IL BURNLEY FA L’IMPRESA E RAMBO È A RISCHIO. Al sesto posto c’è l’incredibile Burnley, che dopo la vittoria incredibile nel debutto di questa Premier a Stamford Bridge va a Goodison Park e sbanca il campo del sempre più squattrinato Everton. I disastrati Toffees vengono colpiti dall’irlandese Hendrick e il 4° ko in campionato, che segue l’angusto 2-2 casalingo di EL con l’Apollon, mette Rambo Koeman in una posizione nociva: a breve sono attese novità, ma il rischio esonero c’è tutto.

LIVERPOOL ANCORA IN ROSSO. Tanto fa quanto distrugge: il Liverpool continua a essere vittima della sua difesa inconsistente e non va oltre l’1-1 contro il grande ex Rafa Benitez. Il Newcastle ringrazia, Klopp invece è 7° e sempre più lontano dalle zone nobili.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*