ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Binche-Chimay-Binche 2017, De Buyst batte Trentin
Binche-Chimay-Binche 2017, De Buyst batte Trentin

Binche-Chimay-Binche 2017, De Buyst batte Trentin

Va vicino al successo Matteo Trentin alla Binche-Chimay-Binche 2017: l’atleta in forza alla Quick Step Floors si piazza al secondo posto nella semiclassica belga alle spalle del corridore di casa Jasper De Buyst (Lotto Soudal).

Matteo Trentin è reduce da un periodo eccezionale: poco importa  – o meglio, preferibile lasciarlo alle spalle – quel quarto posto al Mondiale di Bergen in cui, dopo 268 km, ha pur la forza di andare a sfiorare una medaglia iridata. È a tutta da oltre un mese, il ventottenne di Borgo Valsugana, che dopo quattro vittorie alla Vuelta e l’affermazione alla Primus Classic Impanis/Van Petegem, va vicinissimo ad un nuovo successo.

Siamo a Binche, in Belgio, nella provincia dell’Hainaut. Qui, nel lontanissimo 1911, fu fondata una gara in linea inizialmente denominata Binche-Tournai-Binche, a cui poi è stato aggiunta anche la targa di Memorial Frank Vandenbroucke in memoria del corridore di casa scomparso alcuni anni fa. I 196 km in programma non presentano di per sé grosse difficoltà, ma quei ripetuti strappettini lungo il circuito finale, uniti a piccoli settori in pavé, rendono la gara viva.

E quando Trentin sta bene, su questi percorsi va a nozze. È lui il grande protagonista nelle fasi conclusive: seleziona il gruppo, portandosi dietro altri due corridori – Jasper De Buyst della Lotto e Tom Devriendt della Wanty-Groupe Gobert – con i quali riesce a tenersi dietro il resto del plotone.

Nella volata a tre, però, trova chi riesce a batterlo e questo è proprio il ventitreenne De Buyst, che con un bello spunto mette la sua ruota davanti a quella dell’italiano. Per lui si tratta della quarta vittoria in stagione, tutte ottenute in casa: GP Stad Zottegem, Heistse Pijl e seconda tappa del Giro di Vallonia. Uno dei tanti talenti che il ciclismo belga cresce ogni anno.

Trentin secondo, terzo Devriendt. A soli 7″ arrivano i primi inseguitori, regolati dal francese Jerome mainard (Armee de Terre). Tra di loro c’è anche Andrea Pasqualon, che dopo essersi tolto la soddisfazione di primeggiare al Giro di Toscana coglie un nuovo piazzamento giungendo settimo.

Ordine d’arrivo:

1 Jasper De Buyst (Lotto Soudal) 4:11:23
2 Matteo Trentin (Quick-Step Floors) +0:00
3 Tom Devriendt (Wanty-Groupe Gobert) +0:00
4 Jérôme Mainard (Armée de Terre) +0:07
5 Amund Grøndahl Jansen (LottoNL-Jumbo) +0:07
6 Rémi Cavagna (Quick-Step Floors) +0:07
7 Andrea Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert) +0:07
8 Petr Vakoc (Quick-Step Floors) +0:11
9 Kevyn Ista (WB Veranclassic-Aqua Protect) +1:42
10 Oliver Naesen (AG2R La Mondiale) +1:42


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*