ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qual. Russia 2018: Albania-Italia 0-1, agli spareggi saremo testa di serie
Qual. Russia 2018: Albania-Italia 0-1, agli spareggi saremo testa di serie
Candreva Albania-Italia, Qual. Russia 2018. Twitter

Qual. Russia 2018: Albania-Italia 0-1, agli spareggi saremo testa di serie

Qual. Russia 2018, la Nazionale agli spareggi andrà da testa di serie: Albania-Italia finisce 0-1 e gli azzurri, pur tra mille difficoltà, conquistano la prima fascia ai playoff.

In una gara che resterà comunque alla storia, visto che era la sua 800esima ufficiale, la Nazionale riesce a compiere la missione minima, anche se gli stenti e la fatica testimoniano ancora che la squadra di Gian Piero Ventura è alle prese con difficoltà strutturali e ambientali non indifferenti.

Se non altro però prima va visto il bicchiere mezzo pieno. I tre punti conquistati a Scutari contro la nazionale dell’ “italiano” Christian Panucci consente infatti agli azzurri di entrare ai playoff da testa di serie, senza essere scavalcati e sprofondare nella pericolosa seconda fascia.

L’1-0 finale firmato dalla bordata sottomisura di Antonio Candreva, fin lì uno dei peggiori in campo, ha però il suo rovescio della medaglia. Ossia il bicchiere mezzo vuoto. Il 4-2-4 cui Ventura è tornato dopo il fallimentare 3-4-3 contro la Macedonia continua a non dare garanzie: poca inventiva, poca lucidità perfino nei passaggi di misura, tanta fatica nei movimenti senza palla e attacco che latita tremendamente non assistito al centrocampo, dove la mediana Parolo-Gagliardini ha chiuso i 90’ toccando reciprocamente neppure una decina di palloni. C’è qualcosa che non va, e Ventura dovrà seriamente metterci una pezza a partire dal prossimo 17 ottobre, quando l’Italia conoscerà il nome della sua avversaria ai playoff.

La cronaca. L’Albania, che per la prima volta ospita a casa sua gli azzurri dirimpettai dell’Adriatico, ci prova con più convinzione, con un paio di conclusioni da fuori di Hysaj e Grezda che chiamano all’intervento Buffon. Al 21’ Immobile ha la grande chance di sbloccare il risultato sul liscio di Veseli che lo libera, ma Berisha è bravo nel coprire lo spazio con tutto il corpo. Successivamente ci provano da una parte Sadiku e dall’altra soprattutto Eder che prova a fulminare l’estremo difensore albanese ma senza successo. Sul finire del primo tempo c’è un episodio da moviola, quando lo stesso Veseli mura col braccio un cross dello stesso Eder, con l’arbitro norvegese Moen che però sorvola. All’intervallo si va dopo il tiro di Immobile sull’esterno della rete.

Nella ripresa l’Italia continua a viaggiare a ritmi blandi, più da ciofeca che da caffè espresso. Immobile va vicino al vantaggio da pochi passi; Eder non sfrutta un contropiede dopo aver virato sul diretto avversario. Le vere mancanze la Nazionale le palesa in mezzo, visto che sulle fasce qualcosa si intravede. Dall’altra parte, al 62’, ci vuole tutta l’esperienza di Buffon per deviare un tiro insidiosissimo che cambia traiettoria di Grezda.

Per fortuna al 73’ gli azzurri beccano l’azione giusta e passiamo in vantaggio: Spinazzola ce la fa a sfondare a sinistra, cross morbido per Candreva che solo soletto sul secondo palo controlla e spara una bordata sotto la traversa. 0-1 e tutta la panchina azzurra, Ventura escluso, che corre ad abbracciare l’ala interista: un segnale? chissà.

Nel finale l’Albania prova a buttarla in mischia, con l’Italia che sfrutta maldestramente le ripartenze: su una di queste, a 90esimo già scaduto, Immobile tira in bocca a Berisha. Ma va bene così, per ora: l’Italia vince e cementifica il secondo posto, per di più come testa di serie. Ora inizia l’attesa per il sorteggio: al momento potrebbe capitarci una fra le due Irlande, la Grecia e la Svezia (Olanda permettendo).


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*