ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qual. Russia: un passo indietro sui record di Germania, Lewandowski e… San Marino
Qual. Russia: un passo indietro sui record di Germania, Lewandowski e… San Marino
Lewandowski Polonia, Qual. Russia 2018. Twitter

Qual. Russia: un passo indietro sui record di Germania, Lewandowski e… San Marino

Qual. Russia 2018, bisogna fare ordine: passo indietro d’obbligo per vedere qualificate dirette e per spareggi dei gruppi C, E e F.

GRUPPO C

GERMANIA-AZERBAIGIAN 5-1. Punteggio pieno, e non poteva essere altrimenti per la Germania: la nazionale campionessa del Mondo in carica s’è confermata schiacciasassi dei gironi di qual. Russia 2018. Il 5-1 all’Azerbaigian giunge come la ciliegina sulla torta di un percorso netto, fatto di appena 3 gol subiti e addirittura 43 gol fatti. Peccato per i due ko fisici di Mustafi e Sule, ma il tacco dell’1-0 di Goretzka è il frutto candito di un’altra gara perfetta che fa strabuzzare Low & Co.: la Mannschaft si candida a fare la voce grossa anche a Russia 2018.

NORVEGIA-IRLANDA DEL NORD 1-0. Era già certa del posto agli spareggi, l’Irlanda del Nord: nella trasferta norvegese la nazionale di Michael O’Neill, fra le papabili avversarie dell’Italia ai playoff, s’è fatta sorprendere dai nordici, vincenti seppure inutilmente con l’autorete di Brunt. La Green&White Army avanza.

REPUBBLICA CECA-SAN MARINO 5-0. Vittoria prepotente ma senza troppo senso per la nazionale di Jarolim, che chiude al 3° posto grazie alla manita a San Marino. La nazionale del Tritone chiude a zero punti, con un solo gol segnato (di Stefanelli nel 4-1 della Norvegia) e ben 30 gol subiti: una media di 3 a partita. San Marino è così la peggiore rappresentativa nazionale delle intere Qual. Russia 2018.

CLASSIFICA: Germania 30, Irlanda del Nord 19, Repubblica Ceca 15, Norvegia 13, Azerbaigian 10, San Marino 0

VERDETTI: Germania qualificata diretta; Irlanda del Nord ai playoff

GRUPPO E

POLONIA-MONTENEGRO 4-2. Bastava un punto alla Polonia, per staccare il pass per Russia 2018. Lewandowski & Co. hanno fatto meglio, schiaffeggiando 4-2 la Montenegro in una partita dalle mille emozioni. Nel primo tempo doppio vantaggio polacco grazie al tandem Maczynski-Grosicki (con Zielinski fondamentale in impostazione); pareggio incredibile dei montenegrini (rovesciata spettacolosa di Mugosa prima della bordata di Vukcevic), poi c’ha pensato sua maestà Lewandowski, uno che anche in patria fa rimare il suo nome con la parola gol: l’attaccante del Bayern (che fra l’altro ieri si è laureato in management dello sport) ha rimesso le cose a posto per la nazionale di Adam Nawalka, facendo 16 nella classifica marcatori di queste Qual. Russia 2018. L’autorete di Stojkovic ha poi sentenziato il ritorno della Polonia in una Coppa del Mondo 12 anni dopo l’ultima partecipazione.

DANIMARCA-ROMANIA 1-1. Un pari buono per sentenziare l’accesso ai playoff: la Danimarca esce indenne dalla partita contro la non temibile Romania, anche se l’1-1 non fa giustizia del dominio biancorosso che s’è visto in campo, sfociato solo col rigore del solito Eriksen (8 gol in questo percorso di qualificazione) e tramortito dal pareggio fortunoso di Deac nel finale con i rumeni che giocavano in dieci per l’espulsione di Ganea.

KAZAKISTAN-ARMENIA 1-1. Partita senza troppe storie fra le ultime del raggruppamento, che se non altro hanno spezzato la lunga catena di risultati negativi. Al gol dell’ala United Mkhitaryan nel primo tempo ha risposto nella ripresa il kazako Turysbek.

CLASSIFICA: Polonia 25, Danimarca 20, Montenegro 16, Romania 13, Armenia 7, Kazakhstan 3.

VERDETTI:  Polonia qualificata diretta; Danimarca ai playoff

GRUPPO F

LITUANIA-INGHILTERRA 0-1. Con il primo posto già in saccoccia la nazionale di Southgate ha comunque ottenuto un’altra vittoria di misura, piegando la Lituania col secondo gol consecutivo di Kane (su rigore per fallo di Klimavicius su Alli). L’attaccante del Tottenham trascina i suoi ai 26 punti finali.

SLOVENIA-SCOZIA 2-2. La gara fra le grandi deluse del girone F fa ancora più scontenta la Scozia: la nazionale di Strachan infatti aveva bisogno di un risultato positivo e di una non vittoria della Slovacchia con Malta. Niente da fare per la Tartan Army, che ha aperto la partita con Griffiths ed evitato la sconfitta con Snodgrass dopo la doppietta slovena di Bezjak. La Scozia resta fuori dal Mondiale, nonostante gli stessi 18 punti della Slovacchia: è terza per gli scontri diretti, grande delusione a Edimburgo e dintorni.

SLOVACCHIA-MALTA 3-0. C’ha messo oltre mezz’ora la Malta a resistere agli attacchi forsennati di Hamsik e compagni, che alla fine hanno fatto valere il superiore tasso tecnico grazie alla doppietta di Nemec e al tris firmato Duda. La nazionale parte dell’ex Cecoslovacchia è però ancora in dubbio: al momento è fra le peggiori seconde, Russia 2018 è una strada in salita.

CLASSIFICA: Inghilterra 26, Slovacchia 18, Scozia 18, Slovenia 15, Lituania 6, Malta 1

VERDETTI: Inghilterra qualificata diretta; Slovacchia ai playoff


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*