ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier , il punto dopo l’8ª: il City e il Chelsea agli antipodi; Manolo salva-Saints e…
Premier , il punto dopo l’8ª: il City e il Chelsea agli antipodi; Manolo salva-Saints e…
Gabbiadini Southampton-Newcastle, Premier League. mundodeportivo.com

Premier , il punto dopo l’8ª: il City e il Chelsea agli antipodi; Manolo salva-Saints e…

Che giornata, l’8ª di Premier: dai 7 gol del City allo Stoke City allo 0-0 scontenta-tutti fra Mou e Klopp, dal clamoroso ko del Chelsea col Palace a Gabbiadini ce n’è per tutti i gusti.

CITY PAUROSO: 7 GOL, MIGLIOR ATTACCO E FUGA. Stavolta la voce è davvero grossa: il City scappa via in testa alla Premier sfruttando il mezzo passo falso dello United con l’Everton e scrollandosi di dosso tutte le accuse di immaturità.

I Citizens di Pep Guardiola viaggiano che è una bellezza: il 7-2 dell’Etihad contro lo Stoke City è da luna park e mette in vetrina tutti i gioielli di famiglia, da Gabriel Jesus a Sterling, da David Silva a Fernandinho, da Leroy Sané a Bernaldo Silva. 7 gol per 7 marcatori diversi: Pep si può godere un attacco da favola, che ha già messo a referto 29 gol in 8 partite: quasi 4 ogni 90’. Il Napoli che domani atterrerà all’Etihad per la Champions è decisamente avvertito.

0-0 NEL NORTH WEST DERBY: TUTTI SCONTENTI, SPECIE KLOPP. La vecchia battaglia d’Inghilterra alla fine delude tutti quanti: squadre, allenatori – ma Klopp sicuramente più di Mourinho – tifosi.

Lo 0-0 frena infatti le ambizioni di rilancio dei Reds, che alla fine forse avrebbero meritato qualcosa in più per gli sforzi profusi nel secondo tempo e che invece restano impelagati in un’anonima posizione da centro classifica, e la corsa al titolo dei Devils, con Lukaku che per la prima volta si inceppa e i cugini del City che scappano per la prima volta in vetta.

I numeri inchiodano soprattutto il tecnico tedesco: un successo in 8 partite e media che gli hanno voltato le spalle negli ultimi tempi mettendolo sulla graticola. Mourinho fa come il vecchio saggio indiano: lascia passare l’ondata di piena; per il titolo la corsa è ancora molto lunga.

CHELSEA, UN ALTRO KO CLA-MO-RO-SO! A stupire tutti in Premier è soprattutto il ko rimediato dal Chelsea campione d’Inghilterra sul campo del Crystal Palace, che fino a sabato non aveva mai raccolto la briciola di un punto e segnato la miseria di un gol. In un colpo solo le Eagles di Hodgson ribalta tutti i pronostici e si prende una vittoria che sa di liberazione per loro e di inquieta amarezza per i Blues.

L’autorete di Azplicueta che aveva aperto la giornata aveva già fatto capire che la giornata sarebbe stata storta per i londinesi; il 2-1 di Zaha dopo il pari momentaneo di Bakayoko sentenzia la terza sconfitta di Conte in questa Premier. D’accordo perdere col City, ma col Burnley alla prima giornata a Stamford e soprattutto col fanalino Crystal Palace non si possono lasciare punti per strada…

TOTTENHAM 3ª FORZA, WATFORD 4° RULLANDO L’ARSENAL. La strana coppia: al terzo e quarto posto di Premier ci sono il redivivo Tottenham (1-0 al Bournemouth targato dal solito prezioso Eriksen) e soprattutto il Watford, che firma un’altra impresa di giornata sconfiggendo 2-1 a Vicarage Road l’Arsenal. La squadra di Marco Silva esulta all’ultimo respiro per il gol di Cleverley, dopo aver pareggiato con Deeney il vantaggio di Mertesacker. I Gunners restano a braccetto con Conte, a -9 dal City e -7 dallo United: anche per Arsene Wenger i sogni di gloria sono lontani.

MANOLO IS BACK! Manolo Gabbiadini si riprende il palcoscenico perduto: l’ex Napoli torna finalmente fra i titolari dopo la tanta panchina rifilatagli dal tecnico Pellegrino e guida il Southampton alla rimonta contro il Newcastle: finisce 2-2, con splendida doppietta dell’attaccante azzurro. Manolo is back.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*