ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Europei pista 2017, 4^ giornata. Filippo Ganna è oro nell’inseguimento!
Europei pista 2017, 4^ giornata. Filippo Ganna è oro nell’inseguimento!

Europei pista 2017, 4^ giornata. Filippo Ganna è oro nell’inseguimento!

Filippo Ganna di nuovo sul gradino più alto del podio in una rassegna internazionale: già iridato un anno fa, il fortissimo passista piemontese si aggiudica la medaglia d’oro ai Campionati Europei di ciclismo su pista 2017 di scena a Berlino nell’inseguimento individuale, la sua specialità. È questo il più grande risultato della 4^ giornata dell’evento continentale in corso di svolgimento in Germania.

Stupenda la finale del ventenne verbanese contro il portoghese Ivo Oliveira, primo nelle qualificazioni. Il lusitano ci prova, ma nulla può contro l’atleta in forza alla UAE Team Emirates, che si aggiudica l’oro chiudendo in 4’14”914, lasciando due secondi al suo avversario. E gli altri rivali ancor più staccati hanno dei nomi altisonanti: terzo il tedesco Domenic Weinstein (4:15,405) davanti all’ucraino Alexander Evtushenko, solo sesto il campione uscente, il francese Corentin Ermenault. E così, a due giorni dall’oro dell’inseguimento a squadre femminile, risuona ancora una volta l’Inno di Mameli nel velodromo della capitale tedesca.

La prodezza di Filippo Ganna non è la sola azzurra nella giornata odierna. Da segnalare, infatti, anche l’ottimo bronzo di Elisa Balsamo, la quale, quarta dopo tre delle quattro prove dell’omnium, riesce nella rimonta che le vale il gradino più basso del podio grazie all’ultima volata della corsa a punti, rivelatasi ancora una volta decisiva per l’assegnazione delle medaglie. Oro e argento a due grandi della pista, vale a dire la britannica Katie Archibald e l’olandese Kirsten Wild.

Parla polacco la corsa a punti maschile grazie alla vittoria del polacco Alan Banaszek (49 punti) davanti al danese Niklas Larsen (44) e al tedesco Maximilian Beyer (34); settima posizione per l’italiano Liam Bertazzo. È olandese, invece, il chilometro da fermo uomini: il nuovo campione continentale è Jeffrey Hooglan, che si impone con il tempo di 1’00″700, superando di soli 33 millesimi il tedesco Joachim Eilers; terzo posto il francese Quentin Lafargue, dodicesimo (fuori dalla finale) l’azzurro Francesco Lamon.

Nel Keirin femminile c’è la supremazia di Kristina Vogel, che si tiene dietro la lituana Simona Krupeckaite e l’ucraina Liubov Basova.  Nello Scratch donne, infine, sono in quattro a guadagnare un giro e tra queste vince la danese Trine Schmidt sull’ucraina Tetyana Klimchenko e sulla russa Evgenia Augustinas; ottava Rachele Barbieri.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*