ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > CDM Spada, Mara Navarria trionfa a Tallinn
CDM Spada, Mara Navarria trionfa a Tallinn

CDM Spada, Mara Navarria trionfa a Tallinn

Dopo la più deludente stagione degli ultimi anni, la spada femminile si rialza alla grande all’esordio della Coppa del Mondo 2017-2018: Mara Navarria si impone sulle pedane di Tallinn, in Estonia, consegnando all’Italia il primo oro di questa nuova annata di scherma.

Trentaduenne friulana, ora residente a Rapallo, Mara Navarria si rende protagonista di un gran percorso di gara, eliminando una ad una avversarie sulla carta più quotate. L’atleta in forza all’Esercito esordisce positivamente battendo al primo turno la connazionale Nicol Foietta per 15-6, poi prosegue con i successi per 15-7 contro la statunitense Katharine Holmes e per 15-8 contro la campionessa europea polacca Ewa Nelip.

Ai quarti di finale è la svizzera Laura Staehli ad arrendersi con il punteggio di 15-7, mente in semifinale è il turno nientemeno che della campionessa olimpica di Rio 2016, l’ungherese Emese Szasz, battuta per 15-13. In finale, infine, ecco la vittoria per 15-12 contro la russa Tatiana Gudkova, che le permette di salire sul gradino più alto del podio conquistando la medaglia d’oro.

“Non potevo sperare in un inizio migliore”, sono le parole della vincitrice, che ammette di essere “davvero felicissima” perché si tratta di un successo “inseguito a lungo e di cui ne avevamo tutti bisogno” e costruito cambiando, incontro dopo incontro, il suo modo di  praticare la scherma.

Si fermano agli ottavi Rossella Fiamingo ed Eleonora De Marchi: la prima, due volte campionessa mondiale, nonché argento olimpico in carica, viene battuta per 15-9 dall’ucraina Dzhoan Bezhura, mentre la seconda, una delle giovani leve del movimento azzurro, viene eliminata per 14-13 dalla già citata svizzera Staehli, venendo poi vendicata da Navarria.

Si interrompe al turno delle 32 la corsa di Roberta Marzani, Ko per 15-12 per mano dell’estone Katrina Lehis, e di Giulia Rizzi, eliminata per 15-13 dalla giapponese Shimookawa. Finisce al primo turno l’avventura di Alberta Santuccio (eliminata per 15-8 dalla cinese Lai), Marta Ferrari (sconfitta dall’ex portacolori italiana, ora in gara con il Brasile, Nathalie Moellhausen, per 15-9) e per Brenda Briasco (piegata all’ultima stoccata per 15-14 dalla russa Okhotnikova).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*