ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier, il punto dopo la 10ª: Mou taglia-Spurs ma il City non molla nella giornata “delle misure”
Premier, il punto dopo la 10ª: Mou taglia-Spurs ma il City non molla nella giornata “delle misure”
Martial Manchester United, Premier League. theguardian.com

Premier, il punto dopo la 10ª: Mou taglia-Spurs ma il City non molla nella giornata “delle misure”

La 10ª giornata di Premier ha regalato le prove tecniche di fuga dei Manchester: dal City che vola sempre allo United che ha tagliato fuori il Tottenham c’è tanto da dire. E…

IN PRIMIS C’È IL MOU? MA ANCHE NO. Poteva essere la sua giornata, se non fosse stata oscurata dalla solita vittoria dei cugini del City. Ma tant’è: la corsa per la Premier League è appena iniziata e José Mourinho certo non si abbatterà se attualmente deve solo “inseguire” la squadra più forte del campionato di Sua Maestà Elisabetta.

L’1-0 timbrato Martial con cui lo United ha sbattuto la porta in faccia al Tottenham di Pochettino, ora terzo e staccato di tre lunghezze proprio dai Red Devils, è l’atto di forza con cui lo Special One voleva dare un messaggio a concorrenza e critici. Eloquente il suo gesto dello “state zitti” con cui ha voluto ammutolire i suoi delatori. Mou è sempre il Mou.

Nel pomeriggio però è arrivata la consueta risposta dei Citizens di Guardiola: i prossimi avversari del Napoli hanno battuto a domicilio per 2-3 il WBA, mettendo in mostra i gioiellini Sterling e Sané (quest’ultimo al terzo gol + assist consecutivo del suo scintillante ottobre) e ristabilendo subito le distanze in classifica. Lotta ancora lunga, ma la sensazione è che questa Premier sarà una corsa a due sui binari paralleli di Manchester.

GIORNATA DI MISURA PER LONDINESI E STOKE. Rimonta importantissima dell’Arsenal sullo Swansea: Kolasinac e Ramsey hanno salvato la faccia a Wenger, che rischiava di perdere punti Champions contro una squadra impelagata nelle sabbie mobili della zona retrocessione.

Stesso discorso per il Chelsea di Antonio Conte, prossimo avversario della Roma in Champions League: a Bournemouth è servito/bastato un guizzo del solito Eden Hazard per blindare la vittoria e avvicinare il terzo posto.

Altro 1-0 toccasana quello dello Stoke City, capace di violare Vicarage Road tana del Watford con l’acuto di Fletcher.

LE ALTRE: LIVERPOOL, FINALMENTE! CRYSTAL PALACE, CHE CUORE. Chissà se sarà finita la crisi inglese del Liverpool: il 3-0 all’Huddersfield costruito nella ripresa con Sturridge, Firmino e Wijnaldum ha ridato fiato alle ambizioni di Jurgen Klopp.

Pazzesco 2-2 infine del Crystal Palace contro il West Ham al 97′: Zaha ha trovato all’ultimo secondo il gol del pareggio che ha dato alle Eagles di sir Hodgson il quarto sudatissimo punto di una Premier che per loro è iniziato solo dalla vittoria clamorosa col Chelsea.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*