ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > CDM Pista, in Polonia è d’oro l’inseguimento femminile azzurro
CDM Pista, in Polonia è d’oro l’inseguimento femminile azzurro

CDM Pista, in Polonia è d’oro l’inseguimento femminile azzurro

Dopo le strabordanti qualificazioni offerte nella giornata d’apertura della tappa di Pruszkov (Polonia) di Coppa del Mondo di ciclismo su pista, il quartetto dell’inseguimento azzurro femminile tiene fede anche in occasione delle finali, portando a casa la medaglia d’oro, la seconda consecutiva dopo quella conquistata ai recenti Campionati Europei.

Elisa Balsamo, Tatiana Guderzo, Francesca Pattaro, Silvia Valsecchi superano agevolmente la Germania in semifinale e poi si prendono gioco del Canada all’ultimo atto, chiudendo in 4’21”965 che vale il gradino più alto del podio che sancisce la definitiva supremazia su scala mondiale. Nordamericane seconde in 4’23”993; terza la Gran Bretagna, che batte le tedesche nella finalina per il bronzo.

Le gare maschili. Paesi Bassi arrivano all’oro nel team sprint davanti alla Francia, mentre il bronzo va alla Gran Bretagna che batte la Germania nella finalina per il terzo posto. Olanda regina anche del keirin grazie a Matthijs Büchli, primo davanti al tedesco Joachim Eilers e al francese Sebastien Vigier. Robbe Ghys, portacolori del Belgio, si aggiudica lo scratch sull’armeno Edgar Stepanyan e sull’olandese Roy Pieters (settimo il giovane italiano Stefano Moro) grazie al giro guadagnato su tutti gli avversari.

L’Australia (Callum Scotson e Cameron Meyer) brinda nel madison grazie alla vittoria sul Belgio (Moreno De Pauw e Kenny De Ketele) e sulla Francia (Florian Maitre e benjamin Thomas). Soltanto ottava la coppia azzurra formata da Liam Bertazzo (bronzo nella corsa a punti) e Michele Scartezzini: entrambi saranno impegnati nella giornata conclusiva in semifinali e finali dell’inseguimento a squadre.

Le prove femminili. Nell’omnium si impone l’olandese Kirsten Wild davanti alla statunitense Jennifer Valente e alla danese Amelie Dideriksen, mentre si piazza diciassettesima la nostra Rachele Barbieri. Nello sprint individuale festeggia la tedesca Kristina Vogel, che batte in finale l’australiana Stephanie Morton (nelle retrovie le italiane Elena Bissolati e Maila Andreotti).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*