ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > CDM Scherma, doppio podio dei fiorettisti a Tokyo
CDM Scherma, doppio podio dei fiorettisti a Tokyo

CDM Scherma, doppio podio dei fiorettisti a Tokyo

Due gradino del podio, ma manca quello più alto: è comunque incoraggiante la prova dei fiorettisti azzurri impegnati a Tokyo nella tappa giapponese della Coppa del Mondo di scherma. Male, invece, le spadiste di scena nella vicina Cina, a Suzhou.

Andrea Cassarà secondo ed Edoardo Luperi terzo: questo il bilancio del fioretto maschile nella capitale nipponica in cui a trionfare è il francese Erwan Le Pechoux, bravo ad eliminare i due alfieri azzurri prima in semifinale e poi in finale. I cugini transalpini godono alle nostre spalle, dunque, ma l’Italia ha di che essere ottimista.

L’esperto Cassarà ritrova lo smalto dei tempi migliori battendo, uno dopo l’altro, il britannico Ben Peggs per 15-10, il francese Julien Mertine per 15-13, lo statunitense Race Imboden per 15-10, il francese Enzo Lefort per 15-12 e lo statunitense Gerek Meinhardt per 15-11. All’ultimo atto, infine, è una sola stoccata a separarlo dal vincitore Le Pechaux, primo per 15-14.

Luperi, invece, torna dopo tre anni sul podio di Coppa del Mondo e lo fa superando il sudcoreano Heo Jun per 15-9, il giapponese Toshiya Saito per 15-12, l’altro sudcoreano Taegyu Ha con lo stesso punteggio, il connazionale Damiano Rosatelli per 15-6, venendo poi eliminato dall’altro azzurro Cassarà nello scontro fratricida di semifinale.

Bene il già citato Rosatelli, settimo alla fine, mentre finiscono più indietro, tra gli altri, Alessio Foconi, Giorgio Avola e Valerio Aspromonte. Assente il campione olimpico Daniele Garozzo.

Meno positiva la trasferta della spada femminile azzurra in Cina: a Suzhou le italiane sono lontane dal podio, mentre a vincere la gara è la padrona di casa Yiwen Sun, che sconfigge in finale l’italo-brasiliana Nathalie Moellhausen per 15-9.

Nessuna delle nostre atlete approda ai quarti di finale: la migliore è Giulia Rizzi, eliminata dalla vincitrice agli ottavi; ben più indietro, tra le altre, le nostre atlete di punta, vale a dire la bicampionessa Rossella Fiamingo e l’ex vincitrice di Coppa del Mondo Mara Navarria, trionfatrice nella gara inaugurale della stagione.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*