ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Nazionale, Tavecchio esonera Ventura ma non si dimette: niente terremoto in FIGC
Nazionale, Tavecchio esonera Ventura ma non si dimette: niente terremoto in FIGC
Carlo Tavecchio presidente della federazione italiana Giuoco Calcio

Nazionale, Tavecchio esonera Ventura ma non si dimette: niente terremoto in FIGC

Il calcio italiano da oggi ha una novità quando se ne aspettavano due: Carlo Tavecchio esonera infatti Gian Piero Ventura come c.t. della Nazionale, ma non si dimette.

Tantissimi addetti ai lavori e tutti i tifosi si aspettavano un autentico terremoto ai vertici del governo del calcio nazionale. Alla fine della giornata però arriva una scossa a metà: a pagare dopo la debacle azzurra di lunedì sera è “solamente” Gian Piero Ventura, apparso come l’indiziato numero uno a pagare.

Ci si aspettava però una specie di azzeramento, di tabula rasa: soprattutto al vertice, con Carlo Tavecchio che, dopo avergli rinnovato il contratto fino al 2020, ha deciso di silurare il commissario tecnico rimanendo però in testa alla Federazione.

La FIGC dal canto suo verserà nelle tasche dell’esonerato cittì tutta la cifra pattuita da contratto (circa 800 mila euro netti). Nel prossimo Consiglio federale che probabilmente si terrà il 28 novembre il Presidente proporrà il nome del prossimo selezionatore della Nazionale.

In una giornata concitata per tutto il movimento del pallone, culminata col comunicato ufficiale giunto intorno alle 18.20, si sono levate varie voci, comprese quelle dei rappresentanti delle componenti federali, Gravina, Nicchi, Sibilia, Tommasi e Ulivieri.

Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vicepresidente federale, ha smentito che nel corso della riunione in Federcalcio si sia parlato della possibilità di affidare a Carlo Ancelotti la panchina della Nazionale.

Renzo Ulivieri, il Presidente dell’Associazione Allenatori, si è detto dispiaciuto dell’esonero di Ventura e ha aperto con moderazione alla possibile soluzione-Ancelotti.

Di parere ben diverso il Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi, che non ha usato mezze misure e ha parlato del suo desiderio – infranto – di ripartire da zero: l’ex calciatore di Roma e Nazionale ha sottolineato che il Presidente Federale ha detto che non si dimetterà, mentre gli altri non hanno preso alcuna posizione. La situazione è molto ingarbugliata, in seno alla FIGC: si attendono novità sostanziali.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*