ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > ATP Finals 2017, sorpresa a Londra: Goffin elimina Federer
ATP Finals 2017, sorpresa a Londra: Goffin elimina Federer

ATP Finals 2017, sorpresa a Londra: Goffin elimina Federer

Ad un passo dall’ennesimo trionfo, Roger Federer si inchina a David Goffin e deve dire addio al successo alle ATP Finals 2017: è questa la grande sorpresa delle semifinali del Masters di fine anno di scena alla O2 Arena di Londra.

Il re tra tre debuttanti, l’esperto tra tre giovani talentuosi: tutto sembrava condurre ad un facile trionfo da parte di Roger Federer, ma l’elvetico delude le aspettative ed esce clamorosamente fuori al penultimo turno per mano di un arrembante David Goffin. Dopo il primo set tutto sembrava già scritto, dal momento che lo svizzero aveva la meglio per 62. E poi? Poi il blackout, del quale ha approfittato senza farsi pregare il ventiseienne belga: vinto il secondo parziale per 63, si è aggiudicato anche la terza e decisiva partita, chiudendo i giochi con il punteggio di 64.

Addio ai sogni di gloria di King Roger: quest’anno ha vinto più titoli di ogni altro (sette su dodici tornei disputati), è riuscito a risalire fino alla seconda posizione del ranking atp, ma non ha saputo chiudere in bellezza una comunque splendida annata, all’età di 36 anni. Che dire del vincitore? Era dal 2009 che un giocatore non si toglieva lo sfizio di battere uno dopo l’altro i numeri uno e due del mondo: allora fu Davydenko a riuscire nell’impresa, stavolta è Goffin a battere prima Nadal e poi Federer.

Per lui sarà l’undicesima finale in carriera, la quarta quest’anno in cui ha già vinto a Tokyo e Shenzen. Chi troverà dall’altra parte? Grigor Dimitrov, che ha avuto la meglio in tre set (46 60 63) lo statunitense Jack Sock: il bulgaro ha fatto en plein nel round robin vincendo tre match su tre, ora non gli rimane che scalare l’ultimo gradino per essere eletto Maestro, avendo oltretutto già battuto Goffin nella prima fase. In ogni caso, per chiunque si aggiudichi il Masters sarà una dolcissima prima volta.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*