ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 13ª giornata: Juve, che schianto a Marassi! Il Gallo non canta; la Viola ha la sua… Chiesa
Serie A, 13ª giornata: Juve, che schianto a Marassi! Il Gallo non canta; la Viola ha la sua… Chiesa
Pjanic-Higuain Sampdoria-Juventus, Serie A. mundodeportivo

Serie A, 13ª giornata: Juve, che schianto a Marassi! Il Gallo non canta; la Viola ha la sua… Chiesa

Domenica di Serie A monopolizzata dal clamoroso crollo della Juventus a Marassi: la Samp vince epicamente 3-2. Chiesa salva la Fiorentina a Ferrara; vittorie fuori di Cagliari e Sassuolo.

SAMPDORIA-JUVENTUS 3-2. L’anno scorso fu il Genoa, quest’anno la Sampdoria: l’anatema Marassi si ripete in faccia alla Vecchia Signora, che stavolta crolla di misura nonostante un buon primo tempo e per colpa di una Sampdoria cinica e letale nella ripresa.

La squadra di Giampaolo confeziona con Zapata, Torreira e Ferrari il mix perfetto che potrebbe abbattere i campioni d’Italia, che però proprio nel recupero hanno un clamoroso sussulto: al 91’ Higuain trasforma un rigore; al 94’ il subentrato Dybala fa addirittura 3-2. Non c’è spazio però per la rimonta bianconera: la Juventus resta a bocca asciutta e il Napoli da stasera è lontano di nuovo 4 punti. Il Baciccia blucerchiato al contrario consolida il suo 6° posto da favola.

TORINO-CHIEVO 1-1. Toro e Chievo non riescono a sopravanzarsi e al Grande Torino finisce 1-1. Al vantaggio clivense di Hetemaj al 14’ di testa (spinta forse fallosa su De Silvestri) risponde sempre con un’incornata Baselli al 34’. Nella ripresa giocata a ritmi altissimi la squadra di Mihajlovic potrebbe passare dal dischetto, quando Cesar abbatte Belotti in area: il Gallo però si fa ipnotizzare da Sorrentino. Lo stesso Cesar viene poi espulso per proteste. I granata sbattono di nuovo: Belotti è ancora sotto shock dopo la debacle azzurra di San Siro.

SPAL-FIORENTINA 1-1. Rischia tanto ma alla fine salva la brocca: al Mazza di Ferrara la Fiorentina evita il terzo ko consecutivo in campionato pareggiando 1-1. A salvare la squadra toscana dopo il vantaggio mortifero di Paloschi sul finire di primo tempo è il solito Chiesa. La banda spallina di Semplici deve guardare il bicchiere mezzo pieno (terzo risultato utile di fila) perché avrebbe meritato ben di più.

UDINESE-CAGLIARI 0-1. Colpaccio cagliaritano alla Dacia Arena: i sardi espugnano il campo dell’Udinese e fanno un altro graditissimo passo verso la salvezza. Diego Lopez ottiene il secondo successo consecutivo dopo quello sul Verona e rilancia la sua squadra, capace di innervosire i bianconeri friulani di Gigi Delneri col gol decisivo del brasiliano João Pedro.

BENEVENTO-SASSUOLO 1-2. Benevento, non c’è proprio niente da fare: proprio quando sembra avvicinarsi il primo, storico, sollevante punto in Serie A le Streghe del Sannio capitolano per la tredicesima volta in stagione. Al 57’ il vantaggio neroverde di Matri; al 69’ il pari dello svedese (ironia della sorte, nella settimana dell’eliminazione Mondiale dell’Italia…) Armenteros dopo che il Benevento era rimasto in dieci per il rosso a Letizia. Fra il 91’ e il 94’ succede di tutto in area beneventana: mani ingenuo di Costa, è rigore che però Berardi spedisce sciaguratamente sulla traversa; sembra finita e invece al 94’ Peluso regala a Brocchi tre punti pesantissimi per la lotta salvezza. Spedendo i giallorossi di De Zerbi sempre più all’inferno.

CLASSIFICA:

Napoli 35 punti; Juventus 31; Roma e Inter 30; Lazio 28; Sampdoria 26; Milan 19; Torino 18; Fiorentina e Chievo 17; Atalanta 16; Cagliari 15; Bologna 14; Udinese e Crotone 12; Sassuolo 11; Spal 10; Genoa 9; Verona 6; Benevento 0.

 

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*