ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia 2018, i favoriti per la Maglia Rosa
Giro d’Italia 2018, i favoriti per la Maglia Rosa

Giro d’Italia 2018, i favoriti per la Maglia Rosa

Partirà il 4 maggio da Gerusalemme (Israele) il Giro d’Italia 2018. Si tratterà dell’edizione numero 101 della Corsa Rosa, il cui impegnativo percorso è stato svelato da Rcs Sport. Quali favoriti vi prenderanno parte? Chi succederà a Tom Dumoulin nell’albo d’oro del primo Grand Tour della stagione? In primis, arriva il sì del campione uscente, l’olandese del Team Sunweb, che potrà contare sui tanti chilometri a cronometro rispetto al Tour ed auspica di raggiungere un bis consecutivo da sogno.

Il nome più atteso, per il resto, resta quello di Chris Froome. Dopo aver conquistato il Tour de France per la quarta volta ed aver centrato la magica doppietta con la Vuelta a Espana, il britannico del Team Sky è stato convinto a partecipare per provare a conquistare il terzo Grand Tour consecutivo, che lo consacrerebbe davvero nella storia delle due ruote. Ma deve fare i conti con il suo caso relativo alla positività al salbutamolo riscontrata all’ultima Vuelta.

Sperando che la vicenda venga chiarita al più presto, ma ormai se ne parlerà dopo il Giro, potrà tentare l’assalto a quell’accoppiata riuscita per l’ultima volta da Marco Pantani nel 1998. “Sarebbe un’impresa eccezionale nell’era moderna vincere il Giro e il Tour nella stessa stagione”, afferma il Keniano Bianco, sottolineando che il prossimo anno ci sarà una ulteriore settimana di stacco tra Giro e Tour, sette giorni aggiuntivi per tirare il fiato prima della Grande Boucle. Non male neppure la seconda carta del team, il belga Wouter Poels.

Fabio Aru (Astana) ha assicurato di volersi fare trovare pronto a Gerusalemme e sarà lui la carta numero uno per l’Italia, sebbene al Tour of the Alps ha dimostrato che la gamba non è ancora quella dei giorni migliori. Nel panorama italiano vanno citati anche i nomi di Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida), uscito in ottima forma dal Tour of the Alps e speranzoso di bissare l’ottima performance dello scorso anno, di Davide Formolo (Bora – Hansgrohe), che auspica un’ulteriore crescita, e di Gianluca Brambilla, capitano designato della Trek – Segafredo.

Ha lottato con il suo team, la Groupama – FDJ, per esserci, e Thibaut Pinot ha vinto la sua battaglia: dopo che nel 2017 è stato il migliore in salita, ma è stato respinto dalle cronometro, e dopo che ha proprio qualche giorno fa vinto meritatamente il Tour of the Alps, il francese vuole a tutti i costi la Maglia Rosa. Confermata anche la presenza del colombiano Esteban Chaves (Mitchelton-Scott), desideroso di lottare per il primo Grand Tour in carriera dopo essere già andato a podio, così come quella del connazionale Miguel Angel Lopez (Astana), uomo in netta ascesa e in grado perlomeno di mettersi in grande spolvero sulle grandi salite.

Ancora al via anche il sudafricano Louis Meintjes (Dimension Data), in attesa della vera consacrazione. E poi il solido olandese George Bennett (LottoNL – Jumbo), lo statunitense Joe Dombrowski (EF Drapac), il forte passista australiano Rohan Dennis (Bmc), l’inedito schieramento latino-americana della Movistar formato da Andrey Amador, Carlos Betancur e Marc Soler.

Giro 101, il percorso ufficiale (con altimetrie e planimetrie)Giro 101, tutte le saliteGiro 101, le maglie ufficiali – Giro d’Italia 2018, la guida tv su Rai ed Eurosport – Giro d’Italia 2018, la startlist


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*