ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Coppa Italia, quarto turno: Maxi Udinese, 8-3 al Perugia! Il Genoa è… Migliore
Coppa Italia, quarto turno: Maxi Udinese, 8-3 al Perugia! Il Genoa è… Migliore
Maxi Lopez, Udinese-Perugia Coppa Italia. mundodeportivo

Coppa Italia, quarto turno: Maxi Udinese, 8-3 al Perugia! Il Genoa è… Migliore

La Coppa Italia conosce le ultime due qualificate agli ottavi di finale: sono l’Udinese, pirotecnico 8-3 al Perugia, e il Genoa, che batte di misura il Crotone.

UDINESE-PERUGIA 8-3. Udinese, benvenuti a… l’Oddo-volante: alla seconda uscita sulla sua nuova panchina, Massimo Oddo si toglie una soddisfazione non indifferente schiaffeggiando per 8-3 il Perugia di Breda, che lascia tante valutazioni da fare sulle potenzialità possedute e sugli errori da correggere. Il Grifone umbro abbandona la competizione con un ko davvero eclatante.

Dopo un buon avvio dei biancorossi perugini, l’Udinese passa al 17’ direttamente su calcio d’angolo, sul quale il più veloce è capitan Danilo; al 35’ il raddoppio di Maxi Lopez su rigore, concesso per il fallo di Rosati su Lasagna lanciato a rete. Pochi minuti e l’ex carpigiano infila sotto la traversa un magico sinistro. Prima dell’intervallo Cerri trasforma il penalty per fallo di mano di Nuytinck; all’intervallo si va sul 3-1.

Nel secondo tempo va in scena lo show di Maxi Lopez: già al 4’ il Galino fa doppietta da pochi passi; poi improvvisamente il Perugia torna in partita approfittando degli svarioni friulani e arrivando fino al 4-3 con Bianco e Mustacchio; a un certo punto però l’ex punta di Catania, Milan, Sampdoria e Torino finisce per arrabbiarsi sul serio e cala un poker d’assi (dapprima su un altro calcio di rigore; poi su perfetto cross di testa). Per Maxi Lopez è la prima quadripletta in 90’ segnata in carriera. Alla festa bianconera partecipano nel finale anche il classe ’98 Ingellsson e Jankto.

GENOA-CROTONE 1-0. Al Ferraris il Genoa fa valere il fattore campo e si prende in modo abbastanza meritato la qualificazione agli ottavi di Coppa Italia, in cui affronterà all’Allianz Stadium la Juventus. Decide la grande staffilata mancina di Francesco Migliore al 9’ della ripresa.

Gara non bella ma a tratti intensa, giocata con grande voglia dalle due squadre imbottite con diverse seconde scelte  e che tornano a casa con sentimenti opposti. Ballardini può dire di aver ridato sicurezza alla squadra: si nota la serenità difensiva e la frenesia più controllata nella gestione del pallone (Omeonga e Lazovic i migliori in campo). Ai Pitagorici di Nicola è mancata invece la reazione giusta dopo lo svantaggio, solo nel finale Lamanna si è sporcato i guanti su due conclusioni di Simy e Tonev; ora si ritorna con la testa in campionato, per puntare alla salvezza diretta.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*