ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 17ª giornata: Parma, nuovo ruggito; il Frosinone frena ancora, come l’Empoli
Serie B, 17ª giornata: Parma, nuovo ruggito; il Frosinone frena ancora, come l’Empoli
Insigne Parma-Pro Vercelli, Serie B

Serie B, 17ª giornata: Parma, nuovo ruggito; il Frosinone frena ancora, come l’Empoli

Ancora Parma: in attesa di Bari – e Palermo – i ducali si riprendono la testa della Serie B. Manca di nuovo l’aggancio in vetta, 3-3 col Cesena. Stesso risultato a Terni.

PARMA-PRO VERCELLI 3-0. Ci vogliono i secondi 45’ al Parma per stendere una Pro Vercelli mai così coriacea: i ducali di D’Aversa fanno crollare il fortino di Grassadonia con il micidiale uno-due di Roberto Insigne (su punizione per precedente fallo, e rosso, di Konatè) e Scavone e col sigillo di Francesco Corapi. Aspettando Palermo-Venezia di stasera ed Entella-Bari di domani, il Parma torna a volare.

FOGGIA-CITTADELLA 1-3. Il Citta è davvero in formissima: i granata di Venturato centrano la terza vittoria consecutiva, la seconda in trasferta, matando pure lo Zaccheria casa del Foggia di Stroppa, decisamente disastroso fra le mura amiche. Il gol del vantaggio è di Schenetti, poi in meno di 120” i rossoneri pugliesi si illudono: al 38’ Agnelli segna su rigore, ma nemmeno un minuto dopo Litteri zittisce di nuovo i Satanelli. Il sigillo finale lo appone Kouame nella ripresa. Il Foggia esce tra i fischi.

FROSINONE-CESENA 3-3. Frosinone, c’è proprio qualcosa che non va: i ciociari di Longo centrano il secondo, clamoroso 3-3 consecutivo dopo quello patito in rimonta a Empoli, quarto pari di fila complessivo. Stavolta i gialloblu sono costretti a inseguire un Cesena eroico, che per due volte va in vantaggio con la doppietta di Laribi e si fa raggiungere dal gol di Beghetto e dal rigore di Dionisi (espulso Kupisz). Nella ripresa Soddimo trova la deviazione vincente di tap-in ma al 39’ arriva la doccia gelata sul Benito Stirpe: Jallow beffa Bardi con un tocco debole. È 3-3, i tifosi frusinati si spazientiscono e fischiano.

CREMONESE-SPEZIA 1-0. Ci vuole un guizzo del campione per stendere lo Spezia: la Cremonese ringrazia Paulinho e la sua spettacolare mezza rovesciata su cross di Almici e torna alla vittoria dopo un mese di dura astinenza. I grigiorossi si rilanciano in chiave playoff.

NOVARA-EMPOLI 1-1. Al Piola la decidono i portieri: Novara-Empoli è caratterizzata infatti dagli svarioni di Provedel e Benedettini. A segnare per primo è Troest per i novaresi; il pari empolese arriva con Zajc al 33’. Secondo pari consecutivo per la squadra di Vivarini; i gaudenziani invece proseguono la loro striscia consecutiva.

BRESCIA-SALERNITANA 2-0. L’Airone vola e salva Brescia con la sua esperienza: nella ripresa il capitano Andrea Caracciolo mette lo zampino sull’autogol di Vitale e si mette in proprio al 35’, col gol che non solo stende definitivamente la Salernitana – al secondo ko consecutivo – ma che regala un po’ di serenità in più alle Rondinelle. Che davanti hanno un Airone che, a 36 anni, in Serie B segna come un forsennato: 9 gol in 14 partite, 6 nelle ultime 7. Praticamente una sentenza!

PESCARA-TERNANA 3-3. Con Zeman (e Pochesci) non ci si annoia mai: le Fere ottengono a Pescara il loro sesto pareggio consecutivo ma hanno di che mangiarsi le mani. Nel primo tempo vanno sotto per i colpi pescaresi di Valzania e del solito Pettinari; nella ripresa i rossoverdi umbri trovano la forza non solo per pareggiare, con Varone e Tremolada, ma addirittura per sorpassare grazie a Valjent; ma proprio quando sembra fatta Valzania al 92’ salva capra e cavoli, e anche un po’ la panchina del boemo.

CLASSIFICA: Bari (*), Parma 29; Palermo (*) 28; Frosinone, Cittadella 27, Empoli, Cremonese 26; Venezia (*) 25; Carpi (*) 23; Salernitana, Novara 22; Pescara, Brescia 21; Perugia, Avellino (*) 19; Cesena, Foggia 18; Virtus Entella (*), Pro Vercelli, Ternana 17; Ascoli (*) 14.

(immagine da legab.it)


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*