ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 18ª giornata: Parma bloccato a Terni; Cesena show! Gila, riecco il gol
Serie B, 18ª giornata: Parma bloccato a Terni; Cesena show! Gila, riecco il gol
Gilardino Spezia-Foggia, Serie B. ilsecoloxix

Serie B, 18ª giornata: Parma bloccato a Terni; Cesena show! Gila, riecco il gol

Due pareggi, un pirotecnico 4-2 e una vittoria di misura: la sintesi estrema degli anticipi della 18ª di Serie B vede fra l’altro il mezzo stop del Parma e il ritorno al gol di Gilardino.

TERNANA-PARMA 1-1. Il Parma sale momentaneamente in vetta in solitaria alla Serie B, ma lo fa “solamente” pareggiando 1-1 in casa della Ternana. I ducali di D’Aversa toccano quota 30 punti, ma nelle prossime ore Bari e Palermo potrebbero sopravanzarli di nuovo; gli umbri di Pochesci invece, praticamente degli habitué della ics (visti i 7 pareggi consecutivi quest’anno), toccano quota 18 punti in classifica.

A rompere l’equilibrio iniziale ci pensa Di Gaudio al 21’: bella azione personale dell’ex Carpi che con un perfetto tiro a giro porta in vantaggio gli emiliani. Che potrebbero raddoppiare al 36’ con Scozzarella su punizione. Prima dell’intervallo le Fere rossoverdi vanno vicinissime al pari, con Montalto che da pochi passi su assist di Paolucci chiama Frattali all’intervento d’istinto e con altre due conclusioni pericolose di Paolucci e Carretta.

Nella ripresa, con la Ternana protesa in avanti, il Parma dapprima fallisce un contropiede con Dezi, poi al 12’ sciupa una clamorosa tripla azione con le conclusioni di Iacoponi, Lucarelli e Gagliolo che non centrano la porta di Plizzari. Così facendo i padroni di casa restano a galla e riescono a impattarla intorno alla mezz’ora: l’1-1 lo marca Tremolada con un gran tiro a incrociare. Nel finale concitato nessuno riesce a segnare.

NOVARA-CREMONESE 1-1. Cremonese, che rimpianti. Il Novara si salva in pieno recupero grazie all’autorete di Claiton che condanna i Violini grigiorossi di Tesser. Certo, si allunga così la striscia positiva dei lombardi (ora a quota 27 punti), ma due punti in più certo avrebbero fatto comodo; i gaudenziani toccano invece quota 23 punti.

Nel primo tempo, botta e risposta di occasioni con Brighenti da una parte e Maniero dall’altra. Al 42’ però la Cremonese sblocca il risultato, con Scappini che di testa materializza l’assist perfetto di Croce.

Nella ripresa lo stesso attaccante grigiorosso sfiora di nuovo la marcatura, anche se in modo un po’ fortunoso, trovando però l’attento Montipò.

La squadra di Corini si affida a Da Cruz, mentre dall’altra parte Paulinho si divora il colpo del ko con Montipò che gli esce davanti al momento giusto. Nel finale il Novara ci prova con più convinzione: Dickmann costringe l’ex Ujkani alla respinta. Poi, proprio al 49’ all’ultimo tentativo, sul tiro-cross di Chajia Claiton devia sfortunatamente nella propria porta vanificando il successo cremonese.

CESENA-PESCARA 4-2. Che spettacolo a Cesena: i Cavallucci romagnoli battono in rimonta 4-2 il Pescara di Zeman e lo agganciano a quota 21 punti.

Dopo il palo di Dalmonte al 2’, non succede praticamente nulla nei 45’. I gol infatti piovono tutti a grappoli nella ripresa. Al 16’ Benali firma il vantaggio pescarese con una conclusione non trattenuta da Fulignati. La squadra di Castori risponde dieci minuti dopo circa col “solito” Jallow, che coglie l’attimo su un errore di Zampano. Partita pacata? Macché. Neppure il tempo di rimettersi comodi che il Delfino torna avanti con l’ennesima marcatura stagionale di Pettinari propiziato da Brugman.

Se qualcuno pensa al Cesena piegato dal colpo della strega, fa però un grosso errore: lo stesso capitano biancazzurro provoca l’autogol del 2-2; l’undici bianconero riesce a completare la rimonta col gol dello scatenato subentrato Moncini e di Donkor nel recupero (nel mezzo l’espulsione di Vanzania).

SPEZIA-FOGGIA 1-0. Riecco Gila-gol: Alberto Gilardino torna a graffiare in Serie B e regala al suo Spezia una vittoria importantissima nel match, inedito fra i professionisti, con il Foggia. Satanelli ormai in caduta libera, visto che quello del Picco è il terzo ko consecutivo.

L’attaccante di Biella ex campione del Mondo a Germania 2006 sembra indiavolato e sfiora il gol già al 4’, quando sul filo del fuorigioco (poi segnalato) anticipa Coletti ma manda fuori di poco. Al 31’ però il gol si materializza: Lopez centra il cross da sinistra e Gilardino stavolta insacca con perfetto colpo di testa.

Il Foggia di Stroppa reagisce solo nella ripresa, quando però l’appena entrato Chiricò sciupa il gol dell’1-1. Lo Spezia capisce dunque che è il caso di chiuderla e trova il tiro ravvicinato di Marilungo su cui il giovane portiere foggiano Tarolli è attento. Nella seconda parte del secondo tempo c’è il salvataggio sulla riga di De Col su Beretta e il quasi raddoppio di Vignali nel finale.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*