ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 16ª giornata: il Napoli non sa più vincere; anche la Roma stoppata. SPAL, che cuore!
Serie A, 16ª giornata: il Napoli non sa più vincere; anche la Roma stoppata. SPAL, che cuore!
Hamsik e Chiesa Napoli-Fiorentina, Serie A. mundodeportivo

Serie A, 16ª giornata: il Napoli non sa più vincere; anche la Roma stoppata. SPAL, che cuore!

Giornata a bocca asciutta per le prime 4 della Serie A: dopo lo 0-0 di Juventus-Inter pari identico per la Roma in casa del Chievo e il Napoli con la Fiorentina. Successo Udinese.

CHIEVO-ROMA 0-0 (alle 12.30). 26 tiri totali, 0 gol fatti: la Roma di Eusebio Di Francesco le prova tutte al Bentegodi di Verona, ma si trova davanti un Sorrentino monumentale che gli sbarra la strada in ogni modo e la costringe a un pari che ne rallenta la corsa verso la vetta. Giallorossi bloccati a 35 punti e con ancora la sfida alla Sampdoria da recuperare: potenzialmente è a -3 dalla Juventus terza, ma perdere i punti con le piccole è rischioso.

NAPOLI-FIORENTINA 0-0. Stesso discorso in pratica per il Napoli, che si fa abbottonare addosso un mesto 0-0 dall’accorta Fiorentina di Stefano Pioli: gli azzurri non approfittano così del “pesta-piedi” fra Juventus e Inter nel derby d’Italia di ieri e confermano di essere entrati nel momento più delicato della loro stagione. Hamsik sembra stregato dalla maledizione del record del “+1 su Maradona”, Zielinski coglie un palo e Mertens si divora un’occasione colossale sparando addosso a Sportiello. La squadra di Sarri non vince per la terza partita di fila, allungando a oltre 180 i minuti senza segnare un gol. La Viola invece conferma di essere in crescita costante.

SPAL-VERONA 2-2. Pazzesco al Paolo Mazza: grazie a una rimonta d’altri tempi la SPAL riesce a riacciuffare in maniera pirotecnica un Verona che era già con 3 punti in saccoccia. Al vantaggio gialloblù materializzatosi con il rigore di Cerci al 55’ e il contropiede di Caceres al 69’, la squadra di Semplici reagisce nel finale col cuore e con la grinta: uno-due micidiale firmato da Paloschi e Antenucci in due minuti due, fra l’86’ e l’88’. Gli estensi biancazzurri tengono così un punto di vantaggio proprio sulla squadra di Pecchia, che invece non deve mangiarsi ma divorarsi le mani unghie comprese!

UDINESE-BENEVENTO 2-0. Una pratica chiusa in 45’, quella che l’Udinese confeziona alla Dacia Arena contro il fanalino di coda Benevento. Chi sperava nella scossa-Brignoli in casa sannita si sbaglia: la squadra di Oddo passa già al 5’ con Barak, che al 41’ propizia il raddoppio firmato da Lasagna. La cura-Oddo pare funzionare in casa bianconera: i punti in classifica ora sono 18.

CAGLIARI-SAMPDORIA 2-2 (ieri). La Sampdoria ha un alieno che si chiama Fabio Quagliarella, eppure a Cagliari non basta l’ennesima doppietta d’autore del capitano doriano per stendere i sardi. Al doppio vantaggio firmato dall’esperto attaccante di Castellammare non tanto i rossoblù – costretti ai tre cambi già nel primo tempo per gli infortuni di Ceppitelli, Faragò e Dessena – ma la Doria rimedia commettendo errori macroscopici: dapprima la papera pazzesca di Viviano, che rinvia addosso alla schiena di Farias con la palla che al 56’ finisce dentro; poi l’incornata prepotente di Pavoletti al 60’. Diego Lopez ottiene un punto preziosissimo; Marco Giampaolo invece recrimina, e tanto, per la gestione del risultato.

ULTIMA ORA. GENOA-ATALANTA È STATA RINVIATA A MARTEDÌ. Genoa-Atalanta, inizialmente prevista per domani alle 19, è stata spostata a martedì alla stessa ora, le 19, considerata l’allerta meteo arancione sulla città di Genova diramata per lunedì 11 dicembre dall’ARPAL.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*