ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 19ª giornata: Palermo e Bari allungano; Frosinone, Parma ed Empoli frenano
Serie B, 19ª giornata: Palermo e Bari allungano; Frosinone, Parma ed Empoli frenano
Nenè Perugia-Bari, Serie B. corrieredellumbria

Serie B, 19ª giornata: Palermo e Bari allungano; Frosinone, Parma ed Empoli frenano

La 19ª di Serie B arride alla capolista Palermo, 1-0 alla Ternana, e al Bari che sbanca Perugia e sorpassa in un colpo Frosinone e Parma, frenate sul pari come i toscani.

PALERMO-TERNANA 1-0. Ci mette 3’ il Palermo per scacciare le streghe arrivate in mattinata dalla decisione del tribunale (consulenza d’ufficio per esame delle carte sul fallimento): è Rispoli a violare la porta della Ternana, che però alla fine riesce a rimanere in partita fino alla fine, anche grazie a Plizzari che para un rigore a Coronado nella ripresa (fallo dubbio di Zanon su La Gumina fra le proteste dei rossoverdi). I rosanero di Tedino tengono la vetta della Serie B.

PERUGIA-BARI 1-3. Che colpo! Dopo due sconfitte consecutive, contro Entella e Palermo, il Bari trova un preziosissimo successo esterno, matando il Perugia davanti ai 7500 del Curi. Partita scoppiettante nel primo tempo, con Galano che sblocca e Di Carmine che risponde al 33’ con un gran gol da fuori area. Prima dell’intervallo però è Nené a trovare il nuovo vantaggio sbucando dietro alla difesa perugina. Lo stesso Galano, al 71’, che si regala la doppietta personale con una punizione a spiovere che sorprende Rosati. Grosso punisce dunque il suo ex Perugia e si prende una vittoria che lancia ancora di più i galletti in classifica.

PARMA-CESENA 0-0. Il Parma va a sbattere addosso al coriaceo Cesena e deve accontentarsi di un paio con gli occhiali: Castori imbriglia i ducali di D’Aversa con lo schieramento a quattro e riesce a uscire indenne dal Tardini.

CARPI-FROSINONE 1-1. Frosinone… sciupone: per l’ennesima volta quest’anno i ciociari di Moreno Longo non approfittano del “doppio vantaggio” di un uomo e di un gol (espulsione di Sabbione per gomitata a Dionisi al 37’; 1-0 firmato da Daniel Ciofani al 58’) e si fanno riacciuffare sul finale da un destro sotto al sette di Mbakogu, che torna a far vedere i fantasmi ai giallazzurri laziali dopo il playoff perso a giugno. Altri punti persi, sulla strada verso la promozione.

CREMONESE-EMPOLI 1-1. Lo scontro diretto per la zona-playoff regala un punto a testa a Cremonese ed Empoli, che allo Zini si dividono gol, frazione e posta. Nel primo tempo segna il solito Donnarumma, nella ripresa capitan Brighenti segna un gran gol. 1-1 tutto sommato giusto.

VIRTUS ENTELLA-SALERNITANA 0-2. Stefano Colantuono debutta col botto sulla panchina della Salernitana: i granata tornano alla vittoria dopo un mese e mezzo violando il Comunale di Chiavari. Un gol per tempo di Kiyine e Sprocati puniscono l’Entella di Aglietti e ridanno serenità a tutto l’ambiente salernitano.

PRO VERCELLI-SPEZIA 0-2. Continua il buon momento dello Spezia, che sbanca il Piola di Vercelli e relega la Pro nei bassifondi. Il primo successo stagionale in trasferta dei liguri è firmato dalla zampata del Diablo Granoche e da Forte. La sconfitta costa la panchina a Grassadonia: le Bianche Casacche hanno azzerato la guida tecnica, si attende il nome del sostituto.

AVELLINO-ASCOLI 1-1. Gara vibrante e piena di occasioni, ma alla fine Avellino e Ascoli devono accontentarsi di un 1-1 che non dà scossoni alle rispettive classifiche. Nel finale di primo tempo vantaggio ascolano di Perez; nella ripresa zampata del solito Castaldo. Quinto pareggio in sei gare per gli irpini che non vincono dal 24 ottobre, secondo pari consecutivo per Cosmi sulla panchina marchigiana.

FOGGIA-VENEZIA 2-2 (giocata ieri). Allo Zaccheria il Venezia getta alle ortiche un’occasione colossale: la squadra di Pippo Inzaghi domina per tutta la partita, va sul doppio vantaggio con il bis personale di Zigoni jr. ma poi negli ultimi dieci minuti vanifica tutto: all’88’ i Satanelli segnano con Beretta; al 95′ i foggiani esplodono al gol di Deli all’ultimo respiro. In tribuna volano spintoni: coinvolto il ds veneziano che resta ferito. Nel frattempo Stroppa ha salva la panchina

 

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*