ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 20ª giornata: in avanti pareggiano tutte, il Frosinone ne approfitta. Spettacolo a Terni
Serie B, 20ª giornata: in avanti pareggiano tutte, il Frosinone ne approfitta. Spettacolo a Terni
Frosinone-Entella, Serie B. Twitter

Serie B, 20ª giornata: in avanti pareggiano tutte, il Frosinone ne approfitta. Spettacolo a Terni

Pareggiano tutte in testa alla Serie B tranne il Frosinone: i ciociari vincono e in un colpo solo rosicchiano punti al Palermo e scavalcano Bari e Parma. Tanti gol a Terni.

CESENA-PALERMO 1-1. Il Cesena si conferma ferisci-grandi: dopo aver fermato Frosinone e Parma, i bianconeri di Castori si confermano osso duro per le big e strappano un pari importante al Palermo capolista. Pur privi di Nestorovski, i rosanero di Tedino passano già al 9’ con la conclusione di giustezza di Trajkovski su assist di Aleesami. Il pari bianconero arriva al 34’ a opera di Jallow, esterno sotto alla traversa.

FROSINONE-VIRTUS ENTELLA 4-3. Nel gelo del Benito Stirpe il Leone frusinate ruggisce e si prende una vittoria di grinta e cuore che gli consente di scavalcare in un colpo solo Bari e Parma e riconquistare il perduto 2° posto a due lunghezze dal Palermo. Partita scoppiettante già nel primo tempo. Dopo nemmeno 60” l’Entella è in vantaggio con De Luca; i padroni di casa di Longo reagiscono presto, si vedono annullare due gol per fuorigioco – il secondo inesistente – ma poi materializzano il dominio grazie alla doppietta di Ciano a cavallo dell’intervallo e al tris di Ciofani; Diaw accorcia le distanze, prontamente ristabilite dall’ariete e capitano del Frosinone; il rigore di La Mantia al 77’ tiene accese le speranze dei liguri che però alla fine capitolano.

BARI-PARMA 0-0. Poche emozioni al San Nicola, dove Bari e Parma si pestano i piedi e con lo 0-0 si lasciano sorpassare entrambe dal Frosinone. Per i biancorossi di Grosso è il primo pareggio interno.

EMPOLI-BRESCIA 1-1. Pareggia anche l’Empoli al Castellani che, nella serata dell’esordio di Aurelio Andreazzoli, non riesce ad andare oltre l’1-1 contro il Brescia. Sblocca Zajc al 3’ su invenzione di Zajc; le Rondinelle pareggiano a 10’ dalla fine della partita, con Bisoli che serve nel mezzo Torregrossa per l’1-1 lombardo.

CITTADELLA-CARPI 0-1. Scivolone interno del Cittadella, che alla luce degli altri risultati fa ancor più male: i granata di Venturato finiscono freddati al 12’ dal gol di Verna che con un pallonetto capitalizza al meglio la verticalizzazione di Pasciuti. Gli emiliani di Calabro fanno un bel balzo sulla strada verso i playoff.

SPEZIA-AVELLINO 1-0. Discorso molto simile per lo Spezia, che superando l’Avellino al Picco, ottiene il terzo successo consecutivo e si rilancia in chiave playoff. Il gol decisivo lo segna al 12’ l’esperto Marilungo. Gli irpini non vincono invece dal 20 ottobre.

NOVARA-PERUGIA 1-1. Fra le due squadre appaiate in panchina accade tutto nella ripresa: al 1’ Maniero gira sotto alla traversa la preziosa assistenza del belga Chajia; al 34’ Cerri di testa gira il cross di Del Prete e fissa il risultato.

ASCOLI-PESCARA 1-1. Pari e patta fra i due veterani Serse Cosmi e Zdenek Zeman: Ascoli e Pescara si dividono la posta coi gol del biancoceleste Crescenzi nel primo tempo e il pareggio marchigiano a inizio ripresa firmato da Bianchi.

SALERNITANA-FOGGIA 0-3.  Va malissimo il debutto interno di Stefano Colantuono sulla panchina campana: la Salernitana coglie una traversa con Signorelli ma poi conosce il tracollo negli ultimi dieci minuti di gara. Al 37’ i Satanelli vanno a sorpresa in vantaggio con Floriano nonostante l’intervento di Adamonis; al 42’ Agazzi fa il bis con una bella azione personale, cinque minuti dopo ancora Floriano cala il tris. Una vittoria che dà ancora più fiato a Stroppa.

TERNANA-PRO VERCELLI 4-3. Aria di Natale anche al Liberati, dove la Ternana di Pochesci riesce alla fine ad avere ragione della coriacea Pro Vercelli del debuttante Atzori. Il protagonista indiscusso della serata è il ternano Montalto, che si porta a casa pallone, ciuffi d’erba e reti della porta con uno straordinario e fantastico poker: l’attaccante delle Fere rossoverdi dapprima pareggia il vantaggio della Pro firmato da Morra, poi si scatena segnando altre due volte prima dell’intervallo e al 1’ della ripresa. Sul 4-1 per la Ternana le Bianche Casacche si avvicinano con i gol di Vajushi e il rigore di capitan Vives, ma possono solo sfiorare l’impresa: Pochesci torna a vincere davanti al proprio pubblico dopo oltre tre mesi (14 ottobre, 4-2 allo Spezia).


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*