ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 18ª giornata: a Verona re-gol-i di Natale, passa il Bologna
Serie A, 18ª giornata: a Verona re-gol-i di Natale, passa il Bologna
Destro Chievo-Bologna, Serie A. ts

Serie A, 18ª giornata: a Verona re-gol-i di Natale, passa il Bologna

Aria natalizia in Serie A: la 18ª giornata si apre col successo esterno del Bologna in casa del Chievo. Cacciatore protagonista in chiaroscuro, doppietta di Destro.

Chievo travestito da Babbo Natale: il Bologna scarta i cadeau e si porta a casa tre punti d’oro, riuscendo alla fine ad avere ragione della squadra di Maran, brava a pareggiare per due volte ma capace pure di confezionare al 90’ il regalone che manda in orbita l’undici di Donadoni.

Al Bentegodi va in scena una partita da ammirare davanti al camino fra una fetta di panettone e un pezzo di torrone: cinque gol, grandi parate, un’espulsione – per il Bologna – e una traversa in pieno recupero – stavolta del Chievo. A gioire però sono i felsinei, che per una notte si ritrovano al settimo posto, a 24 punti, stessa quota di Atalanta e Milan, impegnate domani nello scontro diretto per l’Europa.

La partita si sblocca immediatamente: angolo di Verdi dalla destra al 4’ e Destro svetta di testa infilando Sorrentino. Il Bologna in blu sembra padrone del campo, col portiere gialloblù che deve ricorrere agli straordinari per sventare le minacce ancora portate dagli avanti emiliani. Poi il Chievo si sveglia. Al 30’ Gamberini svetta di testa e sfiora il pari, che comunque arriva puntuale ancora su corner da sinistra e sempre di testa: a indovinare la capocciata giusta stavolta è Roberto Inglese – pronto a congedarsi dal Chievo a gennaio, col Napoli sullo sfondo – stavolta Mirante non può farci nulla. Si va all’intervallo sull’1-1 ma la sensazione è che le emozioni siano solo iniziate.

Nella ripresa infatti i fuochi d’artificio re-iniziano subito: al 5’ Sorrentino respinge come può la conclusione da fuori area di Pulgar ma non può nulla sul comodo tap-in di Verdi, che trova la gloria personale dopo il tanto lavoro sulla trequarti. La gara si accende ancora di più fra il 20’ e il 35’: dapprima è Gamberini a salvare sulla linea una punizione dello stesso Verdi, poi è Maietta a fare altrettanto sul tocco sotto con cui Pellissier aveva appena scavalcato Mirante.

Al 36’ il Chievo torna a sperare: Poli lascia il Bologna in dieci per il secondo giallo. A quel punto la banda-Maran decide di crederci e trova al 40’ il golazo di Cacciatore, che prima sgroppa sulla destra poi rientra sul sinistro e azzecca il tiro sul palo lontao. È il 2-2 che il terzino festeggia in maniera colorita ed esuberante per la gioia di tutto il Bentegodi gialloblù.

Lo stesso Cacciatore però si traveste da hombre del partido ad anti-eroe: errore marchiano e sfortunato appena dentro l’area, il terzino scivola e perde il pallone, Destro s’avventa come un falco, entra in area e fa 3-2.

Non è finita: in pieno recupero arriverebbe pure il pazzo 3-3, ancora con Cacciatore, dopo la traversa di Tomovic ma stavolta l’arbitro annulla per fuorigioco. Finisce così: ed era solo l’antipasto del turno natalizio di Serie A.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*