ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > People’s Choice Classic 2018, c’è la firma di Sagan sul debutto stagionale
People’s Choice Classic 2018, c’è la firma di Sagan sul debutto stagionale

People’s Choice Classic 2018, c’è la firma di Sagan sul debutto stagionale

In attesa dell’inizio ufficiale, che coinciderà il 16 gennaio con la prima tappa del Tour Down Under, la stagione del grande ciclismo, quella con tanti campioni al via, si apre sempre dall’Australia con il tradizionale People’s Choice Classic: a far sua l’edizione 2018 è nientemeno che il tre volte campione del mondo Peter Sagan.

Sulle strade di Adelaide va in scena il classico circuito di 2300 metri da ripetere ventidue volte; al via, tutte le squadre WorldTour che si sfideranno in maniera ufficiale tra due giorni, con i velocisti a far da protagonisti annunciati alla giornata.

A caratterizzare la corsa è una fuga composta da sette uomini, tra cui l’italiano Manuele Boaro della Bahrain – Merida. Una volta ripresi gli attaccanti in vista del gran finale, ecco salire in cattedra le squadre degli sprinter, abili a condurre i capitani fino al rettilineo conclusivo. Chi ha la meglio? Peter Sagan, leader della Bora – Hansgrohe, il quale, sapientemente pilotato dal suo nuovo pesce pilota, l’italiano Daniel Oss, oltreché in grado di contare su un valido e veloce elemento quale l’irlandese Sam Bennett, batte subito tutti gli avversari.

Deve accontentarsi del secondo posto il corridore di casa Caleb Ewan (Mitchelton – Scott), che cerca inutilmente di infilare lo slovacco sprintando sul lato sinistro della strada. Terzo posto per il tedesco Andre Greipel, il quale coglie un piazzamento che è di buon auspicio in vista della stagione in cui è chiamato a cancellare i non soddisfacenti mesi precedenti.

Tre gli italiani in top ten: al quarto posto c’è Elia Viviani, al debutto con la nuova maglia della Quick Step Floors; una posizione più dietro l’altro pistard azzurro, Simone Consonni, in rappresentanza della UAE Team Emirates; ottavo si piazza Enrico Battaglin (LottoNL – Jumbo) in una corsa in cui può in prima persona farsi valere senza lavorare per altri. Nota di cronaca: sfortuna per il neoprofessionista del Team Sky Kristoffer Halvorsen, che involata va a sbattere contro le transenne e riporta la frattura della mano.

Dal 16 gennaio si fa sul serio: clicca qui per il percorso e la guida tv del Tour Down Under, clicca qui per informazioni sulla startlist e i favoriti.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*