ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Parigi-Roubaix 2018: il percorso e la guida tv
Parigi-Roubaix 2018: il percorso e la guida tv

Parigi-Roubaix 2018: il percorso e la guida tv

È la Classica per eccellenza, la prova che ogni corridore sogna di vincere, quella che ti fa entrare dritto nella storia e nella leggenda dello sport: è la Parigi-Roubaix o, se preferite, l’Inferno del Nord: l’edizione 2018, la numero 116 andrà in scena domenica 8 aprile.

Organizzata dall’Aso, la Regina delle Classiche fu ideata nel 1896 da Theodore Vienne e Maurice Perez, due filatori di Roubaix, che vollero creare un percorso che attraversasse stradine di campagna con pavimentazione in pavé in grave deterioramento. Le vibrazioni del pessimo manto stradale, unite alla “polvere che nel respiro ti sale” o al fango, se la pioggia decide di essere compagna di sventura dei corridori – contribuiscono a rendere infernali quelle ore in sella.

 Diretta tv su Eurosport dalle ore 11, su Rai Sport dalle 11.30 e su Rai 3 dalle 15.

  Resta di fatto invariato il percorso rispetto a quanto visto dodici mesi fa, quando a trionfare su Greg Van Avermaet. Saranno 257 i chilometri da affrontare da Compiegne all’interno dello storico velodromo di Roubaix. Immutati anche quelli in pavé, 55 totali.

Dopo la partenza da Compiegne (start dalla Radura dell’Armistizio, dove l’11 novembre 1918 fu siglato l’accordo che pose fine alla Prima Guerra Mondiale), si prosegue verso Nord, solcando alcune delle strade che hanno fatto la storia del ciclismo. Le uniche novità riguardano la prima parte di gara, con il ritorno del tratto di Saint-Python (percorso in senso inverno rispetto al passato) e uno nuovo di un chilometro e mezzo tra Saint-Hilaire e Saint-Vaast.

Confermati, per il resto, i tratti più celebri della corsa, a partire dalla foresta di Arenberg, settore con un coefficiente a cinque stelle di difficoltà che rappresenta lo spartiacque per la fase decisiva della gara. Altro momento molto atteso sarà il Mons en Pavele, tre km di lunghezza (ancora cinque stelle) posto dopo 200 km, infine il Carrefour de l’Arbre, che a meno di venti chilometri alla conclusione si è più volte rivelato decisivo per effettuare la selezione di quei corridori che andranno poi a contendersi la vittoria nel velodromo di Roubaix.

Di seguito tutti i settori da affrontare, la planimetria e l’altimetria generale.

SETTORE CHILOMETRI LUOGO LUNGHEZZA
29 97 Troisvilles to Inchy 2,2
28 103,5 Viesly to Quiévy 1,8
27 106 Quiévy to Saint-Python 3,7
26 112,5 Viesly to Briastre 3
25 116 Briastre à Solesmes 0,8
24 124,5 Vertain to Saint-Martin-sur-Écaillon 2,3
23 134,5 Verchain-Maugré to Quérénaing 1,6
22 137,5 Quérénaing to Maing 2,5
21 140,5 Maing to Monchaux-sur-Écaillon 1,6
20 153,5 Haveluy to Wallers 2,5
19 161,5 Trouée d’Arenberg 2,4
18 168 Wallers to Hélesmes 1,6
17 174,5 Hornaing to Wandignies 3,7
16 182 Warlaing to Brillon 2,4
15 185,5 Tilloy to Sars-et-Rosières 2,4
14 192 Beuvry-la-Forêt to Orchies 1,4
13 197 Orchies 1,7
12 203 Auchy-lez-Orchies to Bersée 2,7
11 208,5 Mons-en-Pévèle 3
10 214,5 Mérignies to Avelin 0,7
9 218 Pont-Thibaut to Ennevelin 1,4
8 224 Templeuve (Moulin-de-Vertain) 0,5
7 230,5 Cysoing to Bourghelles 1,3
6 233 Bourghelles to Wannehain 1,1
5 237,5 Camphin-en-Pévèle 1,8
4 240 Carrefour de l’Arbre 2,1
3 242,5 Gruson 1,1
2 249 Willems to Hem 1,4
1 256 Roubaix (Espace Crupelandt) 0,3
TOTAL 55 km

 


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*