ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour of Oman 2018, si sveglia Van Avermaet
Tour of Oman 2018, si sveglia Van Avermaet

Tour of Oman 2018, si sveglia Van Avermaet

Dopo il secondo posto della giornata precedente, Greg Van Avermaet (Bmc Racing Team) si riscatta prontamente e va a cogliere la prima vittoria stagionale in occasione della terza tappa del Tour of Oman 2018, di cui diventa anche il leader in classifica generale.

Frazione da Classiche, quella in programma quest’oggi nello Stato della penisola arabica. E quando si Parla di Classiche, Greg Van Avermaet diventa difficilmente battibile. Ieri si è fatto sfuggire l’occasione di alzare le braccia al cielo cedendo a Nathan Haas, stavolta va tutto liscio per il talentuoso corridore belga e così arriva il primo posto sul traguardo di Wadi Dayqah Dam, al termine di 180 km contraddistinti da cinque Gran Premi della Montagna.

In principio, parte la solita fuga composta ancora una volta da quattro elementi: sono Loïc Chetout (Cofidis), Xandro Meurisse (Wanty-Groupe Gobert), Wouter Wippert (Roompot-Nederlandse Loterij) e Nicholas Schultz (Caja Rural-Seguros RGA), che raggiungono un vantaggio massimo di tre minuti, ma poi devono arrendersi al ritorno dirompente di chi insegue.

Ritornato compatto ai meno venti alla conclusione, ci pensa Omar Fraile (Astana) ad accelerare il passo sull’ultima ascesa, posta in posizione ravvicinata al traguardo. Sulle non impossibili pendenze il gruppo perde i pezzi e sono una cinquantina a giocarsi il successo parziale. Agli ultimi mille metri il più incisivo è Van Avermaet, che con un guizzo riesce a precedere di tre secondi Alberto Rui Costa (UAE Team Emirates) ed Alexey Lutsenko (Astana), assieme ad una serie di altri corridori.

Van Avermaet è anche il leader della generale, in cui il primo italiano è Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida), undicesimo. Domani la quarta tappa, la Yiti (Al Sifah) › Ministry of Tourism (117.5 km): bisogna affrontare i tre passaggi sulla Bousher Al Amerat (3.2 km al 6.8%), con l’ultimo scollinamento a 14 km alla conclusione.

Ordine d’arrivo 3^ tappa:
1 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 4:36:04
2 Rui Alberto Faria Da Costa (Por) UAE Team Emirates 0:00:03
3 Alexey Lutsenko (Kaz) Astana Pro Team 0:00:03
4 Gorka Izagirre Insausti (Esp) Bahrain – Merida 0:00:03
5 Nathan Haas (Aus) Team Katusha – Alpecin 0:00:07
6 Magnus Cort Nielsen (Den) Astana Pro Team 0:00:07
7 Odd Christian Eiking (Nor) Wanty – Groupe Gobert 0:00:09
8 Dries Devenyns (Bel) Quick Step Floors 0:00:09
9 Miguel Angel Lopez Moreno (Col) Astana Pro Team 0:00:09
10 Jesús Herrada (Esp) Cofidis Solutions Crédits 0:00:09

Classifica generale:
1 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 12:56:44
2 Alexey Lutsenko (Kaz) Astana Pro Team 0:00:11
3 Nathan Haas (Aus) Team Katusha – Alpecin 0:00:13
4 Gorka Izagirre Insausti (Esp) Bahrain – Merida 0:00:19
5 Dries Devenyns (Bel) Quick Step Floors 0:00:25
6 Odd Christian Eiking (Nor) Wanty – Groupe Gobert 0:00:25
7 Miguel Angel Lopez Moreno (Col) Astana Pro Team 0:00:25
8 Jesús Herrada (Esp) Cofidis Solutions Crédits 0:00:25
9 Daniel Garcia Navarro (Esp) Cofidis Solutions Crédits 0:00:25
10 Merhawi Kudus (Eri) Team Dimension Data 0:00:33


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*