ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Mondiali pista 2018, 2^ giornata: tre medaglie azzurre!
Mondiali pista 2018, 2^ giornata: tre medaglie azzurre!

Mondiali pista 2018, 2^ giornata: tre medaglie azzurre!

È una grande giornata, quella vissuta dall’Italia ai Campionati Mondiali di ciclismo su pista 2018 in corso ad Apeldoorn. All’interno del velodromo olandese la nazionale azzurra conquista ben tre medaglie, due delle quali di bronzo ed una d’argento.

Partiamo proprio da questa, dalla più bella sorpresa di giornata: Michele Scartezzini è splendido secondo nello scratch. Una gara condotta con autorità assoluta, da parte del giovane atleta in forza alla Sangemini – MG Kvis: a 36 giri dalla fine va in fuga conquistando il giro assieme al bielorusso Yauheni Karaliok e all’australiano Callum Scotson, che vanno poi a comporre il podio finale. Uomo chiave dell’intero gruppo, Scartezzini viene premiato anche a livello individuale dopo tanto egregio lavoro compiuto.

E poi ecco i due bronzi da parte dei quartetti dell’inseguimento a squadre. Cominciano gli uomini, che vanno a giocarsi la finalina per il terzo posto contro la Germania. Simone Consonni, Francesco Lamon, Filippo Ganna e Liam Bertazzo battono i rivali della Germania migliorando ulteriormente il record italiano stabilito ieri in qualificazione: il 3’54”606 sarebbe valso la sfida per l’oro se fatto registrare ieri (nel frattempo andato alla Gran Bretagna sulla Danimarca), ma i progressi costanti da parte dei nostri ragazzi sono sotto gli occhi di tutti. E ora testa a Tokyo 2020 per un grande risultato.

Nulla possono le ragazze contro le avversarie della Gran Bretagna, che ha la meglio in semifinale, ma Elisa Balsamo, Tatiana Guderzo, Letizia Paternoster e Silvia Valsecchi si riscattano in maniera brillante nella finale per il bronzo vanno a battere con il tempo di 4’20”202 il Canada, salendo sul terzo gradino del podio soltanto sfiorato lo scorso anno nella rassegna iridata di Hong Kong.

Nell’unica finale senza azzurri, quella del keirin maschile, si impone il colombiano Fabian Hernando Puertas Zapata davanti al giapponese Tomoyuki Kawabata e al teutonico Maximilian Levy.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*