ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Parigi-Nizza 2018, Hivert a braccia alzate
Parigi-Nizza 2018, Hivert a braccia alzate

Parigi-Nizza 2018, Hivert a braccia alzate

Jonathan Hivert vince a sorpresa la terza tappa della Parigi-Nizza 2018: l’atleta della Direct Energie sfrutta i saliscendi posti nella parte finale del tracciato e batte in una volata a tre i compagni di attacco Luis Leon Sanchez (Astana) e Remy Di Gregorio (Delko Marseille Provence KTM).

La Châtel – Guyon, lunga 210 km, è l’ultima frazione sulla carta poco impegnativa prima di quelle decisive. Tre i Gran Premi della Montagna da affrontare, l’ultimo dei quali, la Cote de Charbonneries (terza categoria), posto a poco più di dieci chilometri all’arrivo.

L’ultimo superstite della fuga iniziale è il corridore di casa Fabien Grellier (Direct Energie), che proprio in prossimità dell’imbocco della lieve asperità conclusiva si fa recuperare dal resto del gruppo. Prima di lui, ad essere riassorbiti anzitempo sono il polacco Przemyslaw Kasperkiewicz (Delko Marseille) e il sudafricano Jay Thomson (Dimension Data), a cui nulla serve il vantaggio massimo di oltre sette minuti accumulato nella fase iniziale.

Sulla “salita dei carbonai” è Julian Alaphilippe (Quick Step Floors) a sgranare notevolmente il gruppo ed il primo a riportarsi prontamente sul transalpino è il belga Tim Wellens (Lotto Soudal), subito seguito da Jakub Fuglsang (Astana). Non più di venti i corridori all’inseguimento dei tre di test, mentre è attardata la maglia gialla Arnaud Démare (FDJ). Si pensa possa essere l’azione decisiva, ma ai meno dieci alla conclusione è tutto da rifare: buona parte del gruppo ritorna compatta.

Tuttavia non si arrendono tre uomini, che prontamente rilanciano: sono Luis Leon Sanchez (Astana), Remy Di Gregorio (Delko Marseille) e Jonathan Hivert (Direct Energie). Stavolta il gruppo sottovaluta l’azione e li lascia andare: l’oltre mezzo minuto di tempo guadagnato dai battistrada non viene più rimontato. Di Greogrio prova più volte negli ultimi duemila metri a scardinare le resistenze dei compagni d’attacco, ma alla fine i tre si giocano la vittoria allo sprint e ad avere la meglio è Hivert.

La volata dei battuti viene vinta da Arnaud Démare su Andre Greipel (Lotto Soudal). Ottavo posto per Matteo Trentin (Mitchelton – Scott). Luis Leon Sanchez è il nuovo leader della classifica generale e vestirà la maglia gialla alla partenza della quarta tappa, una cronometro individuale di 18.4 km da La Fouillouse a Saint-Etienne: è un percorso mosso che prevede anche uno strappo di 1 km al 7% a soli 4 km alla conclusione.

Ordine d’arrivo 3^ tappa:

Classifica generale:


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*