ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > E3 Harelbeke 2018, dominio Quick Step: Terpstra compie l’impresa
E3 Harelbeke 2018, dominio Quick Step: Terpstra compie l’impresa

E3 Harelbeke 2018, dominio Quick Step: Terpstra compie l’impresa

Dominio Quick Step Floors all’E3 Harelbeke 2018: la formazione belga conquista il primo e il secondo posto della Classica WorldTour grazie a Niki Terpstra – che corona una fuga lunga 60 km con un meritatissimo successo – e Philippe Gilbert, abile a regolare il gruppetto dei battuti.

Comincia ufficialmente la grande Campagna del Nord. Ad inaugurare la stagione delle blasonate classiche belghe è quello che viene definito come il “Piccolo Fiandre”, 206 km caratterizzati da quindici muri e otto tratti in pavé. Prova da sempre molto ambita, ha visto lo scorso anno l’affermazione di Greg Van Avermaet.

Parte poco dopo le dodici la gara e subito il via alla fuga: a comporla sono Korsaeth (Astana), Oliveira (Movistar), Consonni (UAE), Spengler (WB Aqua Protect), Gaudin (Direct Energie), Ligthart (Roompot), Lecroq (Vital Concept) e Van Melsen (Wanty Groupe Gobert). Appena superata metà gara la corsa esplode grazie al forcing della Quick Step Floors, che contribuisce ad una decisa selezione del plotone principale.

Davanti si comincia presto a far fatica, così a restare in testa sono i soli Lightart e Gaudin, poi ripresi dalla scatenata coppia Quick Step formata da Yves Lampaert e Niki Terpstra. Arrivano i muri simbolo di questa regione del Belgio e chi è in difficoltà è il campione del mondo Peter Sagan (Bora – Hansgrohe), che perde inesorabilmente contatto. Dietro la coppia al comando si forma un terzetto composto da Philippe Gilbert (terzo uomo al servizio di Patrick Lefevere), Tiesj Benoot (Lotto Soudal) e Greg Van Avermaet (Bmc).

Questi ultimi restano in avanscoperta per alcuni chilometri, poi vengono raggiunti da un drappello di otto corridori che comprende anche i due italiani Matteo Trentin (Mitchelton – Scott) e Gianni Moscon (Team Sky). Terpstra lascia la compagnia fidata di Lampaert e intraprende una lunga cronometro individuale che lo porta alla vittoria: dietro si guardano, così è tripudio tra due ali di folla per il forte passista olandese, già vincitore della Parigi-Roubaix qualche anno fa.  A completare la festa per la sua squadra è il compagno Gilbert, che nella volata degli sconfitti, giunti a 20″, supera Van Avermaet. Ottavo posto per Moscon.

Ordine d’arrivo:
1 Niki Terpstra (Quick-Step Floors) 5:04:18
2 Philippe Gilbert (Quick-Step Floors) +0:20
3 Greg Van Avermaet (BMC Racing) +0:20
4 Oliver Naesen (AG2R La Mondiale) +0:20
5 Tiesj Benoot (Lotto Soudal) +0:20
6 Jasper Stuyven (Trek-Segafredo) +0:20
7 Sep Vanmarcke (Education First-Drapac) +0:20
8 Gianni Moscon (Sky) +0:20
9 Zdenek Stybar (Quick-Step Floors) +0:20
10 Stefan Küng (BMC Racing) +0:20


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*