ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Valverde conquista il GP Indurain 2018; Tratnik festeggia in Limburgo
Valverde conquista il GP Indurain 2018; Tratnik festeggia in Limburgo

Valverde conquista il GP Indurain 2018; Tratnik festeggia in Limburgo

Alla vigilia del Giro delle Fiandre, due corse in linea si disputano rispettivamente in Spagna e Paesi Bassi: al GP Indurain 2018 ad imporsi è il solito Alejandro Valverde (Movistar), mentre alla Volta Limburg a festeggiare è il polacco Jan Tratnik (CCC Sprandi).

GP indurain. Nuova edizione della semiclassica di scena in territorio navarro, che anticipa la Vuelta al Pais Vasco. Con un rango di partenti non eccelso (tre WorldTour al via, pur private dei loro leader), rispetta i favori del pronostico la stella indiscussa della startlist, vale a dire Alejandro Valverde. Reduce da un grande inizio di stagione, il murciano torna a vincere su queste strade quattro anni dopo il precedente successo.

È la Movistar che comanda le operazioni nella gara, 186 km con partenza ed arrivo a Estella: dopo aver ripreso la fuga iniziale già ai meno quaranta alla conclusione, tenta di smuovere le acque Carlos Betancur e, appena il colombiano viene ripreso dal gruppo qualche chilometro più avanti, ecco partire Valverde. Inizialmente il solo Lilian Calmejane (Direct Energie) sembra potersi portare al suo inseguimento, ma un secondo attacco dell’Imbatido affossa ogni velleità di rientro e vale l’ennesima affermazione personale.

Per lui è la nona vittoria in soli due mesi di gare. Alle sue spalle si piazza il colombiano Carlos Verona della Quick Step Floors, mentre in terza piazza giunge Nick Schultz della Caja Rural-RGA.

Volta Limburg Classic. Nella corsa che dodici mesi fa vide il grande successo dell’italiano Marco Canola, stavolta ad imporsi è Jan Tratnik, al secondo acuto in pochi giorni dopo la cronoscalata conclusiva della Settimana Coppi e Bartali. Facente parte della fuga iniziale che, grazie anche alle avverse condizioni meteorologiche, scoraggia il rientro del gruppo, il polacco allunga a pochi chilometri al termine assieme allo sloveno Oskar Riesebeek (Roompot-Nederlandse Loterij).

Costui è vittima di una spaventosa caduta a causa di una curva sbagliata, il suo compagno viene ripreso da altri quattro suoi ex compagni di fuga ai meno quattro, ma riesce comunque a batterli in volata, avendo la meglio sull’italiano Marco Tizza della Nippo Fantini Europa Ovini. Tratnik scrive dunque il suo albo d’oro in quella che fino al 2011 era nota come Hel Van Het Mergelland (l’Inferno del Mergelland).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*