ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Anteprima Adriatica Ionica Race 2018
Anteprima Adriatica Ionica Race 2018

Anteprima Adriatica Ionica Race 2018

Dopo anni in cui troppe corse hanno tristemente dovuto chiudere in battenti, un nuovo grande evento è prossimo a vedere la luce in Italia: si tratta della Adriatica Ionica Race, la cui 1^ edizione si svolgerà dal 20 al 24 giugno 2018.

A lanciare l’idea è stato nientemeno che Moreno Argentin, iridato nel 1986 e in grado di vincere in carriera anche quattro Liegi-Bastogne-Ligi, un Fiandre, un Lombardia, tre Freccia-Vallone, tredici tappe al Giro d’Italia e due al Tour de France. L’ex campione veneto è riuscito a radunare attorno a sé l’interesse di territori e sponsor, attratti da un ambizioso progetto che “affonda le radici nella storia e si fa portatore di valori fondamentali: dialogo, conoscenza, unione”.

L’obiettivo è quello di creare una corsa a tappe itinerante che superi i confini nazionali e, nell’arco di un lustro, si spinga da Venezia, patria delle Serenissima, fino ad Atene, in Grecia, culla della civiltà classica, passando attraverso Austria, Croazia, Montenegro, Bosnia, Macedonia, Albania. Per il momento si comincia con cinque giornate, snodate tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

tv Grazie all’accordo con PMG Sport, l’Adriatica Ionica Race sarà trasmessa in streaming su Mondiali.net e in tv su Rai Sport: l’appuntamento è in differita sulla nostra pagina a partire dalle ore 17.

 Posto come ultima gara a tappe prima del Tour de France, il percorso disegnato dall’organizzazione prevede tracciati misti, in grado di strizzare l’occhio ciascuna tipologia di atleti. Si comincia con una cronometro a squadre da Musile di Piave a Lido di Jesolo (23.3 km) sulle strade della ciclabile del Piave, prima della Jesolo – Maser che si presenta molto mossa, adatta a scattisti e corridori da Classiche: Montello e Fusere-Tuna sono i soli due GPM classificati come tali, ma di fatto di pianura non ce n’è mai e il doppio strappo di Asolo, l’ultimo a soli sette chilometri all’arrivo, appare già sufficiente da solo a fare la dovuta selezione.

Il terzo giorno arriva la tappa regina: si parte da Mussolente, nel vicentino, e dopo aver scalato Passo Rolle (20.5 km al 5.9%) e Passo Valles (4.1 km al 8.6%) nella fase centrale, arriva il gran finale sul Passo Giau (9.8 km al 9.3%), a quota 2233 metri. Spazio ai velocisti nella lunga (230 km) quarta frazione da San Vito di Cadore a Grado: troppo lontani dal traguardo i 20 km del Passo Crocetta per risultare determinanti, ma va comunque menzionata la presenza di piccoli settori in sterrato attorno ad Aquileia che possono rendere imprevedibile il finale.

Il giorno conclusivo, invece, andrà in scena una tappa frizzante: si partirà da Grado, si affronteranno le salite di San Martino del Carso e Ternova Piccola e poi sarà la volta del circuito finale di Trieste da ripetere sei volte, con uno strappetto che metterà ancora una volta in ginocchio gli sprinter.

Di seguito l’elenco delle tappe, tutte le altimetrie e le planimetrie.

Mercoledì 20 Giugno – Prima Tappa: Musile di Piave – Lido di Jesolo (23,3 km, cronosquadre)
Giovedì 21 Giugno – Seconda Tappa: Lido di Jesolo – Maser (152,5 km)
Venerdì 22 Giugno – Terza Tappa: Mussolente – Passo Giau (158,3 km)
Sabato 23 Giugno – Quarta Tappa: San Vito di Cadore – Grado (229,2 km)
Domenica 24 Giugno – Quinta Tappa: Grado – Trieste (124,6 km)

STARTLIST Sono 16 le squadre che hanno confermato la presenza alla Adriatica Ionica Race 2018. Si tratta di 6 WorldTour (Bahrain Merida, Quick Step Floors, Team Dimension Data, Trek-Segafredo, Bahrain-Merida e UAE Team Emirates), 9 Professional (Androni Giocattoli Sidermec, Bardiani Csf, Gazprom-RusVelo, Israel Cycling Academy, Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini, Roompot-Nederlandse Loterij e Wilier Triestina-Selle Italia), 3 Continental (Trevigiani-Phoenix, Biesse Gavardo Carrera e Sangemini-MGKVis) e la nazionale italiana.

Tanti i nomi di alto livello attesi al via. Tra i velocisti spiccano Elia Viviani (Quick Step), Mark Cavendish (Dimension Data), Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo), Ben Swift (UAE) e il rientrante Matteo Trentin (nazionale italiana). Diversi anche i corridori per le tappe intermedie, come Marco Canola (Nippo Fantini), Niki Terpstra (Quick Step) Moreno Moser (Italia), Pippo Pozzato (Wilier Triestina), Giulio Ciccone e Vincenzo Albanese (Bardiani), Damiano Cunego (Nippo Vini Fantini). Tra gli scalatori, Ivan Sosa (Androni), Darwin Atapuma (UAE), Sergei Firsanov (Gazprom), Pieter Weening (Roompot).

QUICK STEP FLOORS

1 VIVIANI Elia Italy
2 ASGREEN Kasper Denmark
3 TERPSTRA Niki Netherlands
4 HODEG CHAGUI Álvaro José Colombia
5 KNOX James United Kingdom
6 MARTINELLI Davide Italy
7 NARVAEZ PRADO Jhonatan Ecuador

BAHRAIN – MERIDA

11 AGNOLI Valerio Italy
12 ARASHIRO Yukiya Japan
13 BOARO Manuele Italy
14 FENG Chun Kai Taiwan
15 NIBALI Antonio Italy
17 WANG Mei Yin China

UAE – TEAMEMIRATES

21 CONSONNI Simone Italy
22 CONTI Valerio Italy
23 SWIFT Ben United Kingdom
24 MORI Manuele Italy
25 PETILLI Simone Italy
26 ATAPUMA HURTADO Jhon Darwin Colombia
27 RAVASI Edward Italy

TREK-SEGAFREDO

31 NIZZOLO Giacomo Italy
32 ALAFACI Eugenio Italy
33 BRAMBILLA Gianluca Italy
34 CONCI Nicola Italy
35 FELLINE Fabio Italy
36 PANTANO GOMEZ Jarlinson Colombia
37 STETINA Peter United States

TEAM DIMENSION DATA

41 CAVENDISH Mark United Kingdom
43 DLAMINI Nicholas South Africa
44 GIBBONS Ryan South Africa
45 JANSE VAN RENSBURG Reinardt South Africa
46 RENSHAW Mark Australia
47 THOMSON Jay Robert South Africa

ITALY

51 TRENTIN Matteo Italy
52 MOSER Moreno Italy
53 DURANTE Jalel Italy
54 LAMON Francesco Italy
55 MINALI Riccardo Italy
56 TAGLIANI Filippo Italy
57 TONIATTI Andrea Italy

BARDIANI CSF

61 CICCONE Giulio Italy
62 ROTA Lorenzo Italy
63 ANDREETTA Simone Italy
64 BARBIN Enrico Italy
65 CARBONI Giovanni Italy
66 ORSINI Umberto Italy
67 TONELLI Alessandro Italy

ANDRONI GIOCATTOLI

71 CATTANEO Mattia Italy
72 FRAPPORTI Marco Italy
73 GAVAZZI Francesco Italy
74 TORRES AGUDELO Rodolfo Andres Colombia
75 BALLERINI Davide Italy
76 SOSA CUERVO Ivan Ramiro Colombia
77 BISOLTI Alessandro Italy

NIPPO VINI FANTINI – EUROPA ORVINI

81 CANOLA Marco Italy
82 CUNEGO Damiano Italy
83 CIMA Damiano Italy
84 SANTAROMITA Ivan Italy
85 TIZZA Marco Italy
86 BAGIOLI Nicola Italy
87 ZACCANTI Filippo Italy

WILIER TRIESTINA-SELLE ITALIA

91 BUSATO Matteo Italy
92 KOSHEVOY Ilia Belarus
93 PACIONI Luca Italy
94 TURRIN Alex Italy
95 VELASCO Simone Italy
96 FLOREZ LOPEZ Miguel Eduardo Colombia
97 SCHÖNBERGER Sebastian Austria

GAZPROM – RUSVELO

101 ARSLANOV Ildar Russia
102 FIRSANOV Serguei Russia
103 KURIANOV Stepan Russia
104 NYCH Artem Russia
105 PORSEV Alexander Russia
106 SHILOV Sergey Russia
107 TRUSOV Nikolai Russia

ISRAEL CYCLING ACADEMY

111 EARLE Nathan Australia
112 HERMANS Ben Belgium
113 NIV Guy Israel
114 RÄIM Mihkel Estonia
115 SBARAGLI Kristian Italy
116 SCHREURS Hamish New Zealand
117 VAN WINDEN Dennis Netherlands

ROOMPOT-NEDERLANDSE LOTERIJ

121 WEENING Pieter Netherlands
122 MEIJERS Jeroen Netherlands
123 GERTS Floris Netherlands
124 RIESEBEEK Oscar Netherlands
125 VAN EMPEL Etienne Netherlands
126 VAN DER LIJKE Nick Netherlands
127 WIPPERT Wouter Netherlands

TREVIGIANI PHONIX HEMUS 1896

131 ZAHIRI Abderrahim Morocco
132 ARNOULT Floryan France
133 CHOLAKOV Stanimir Bulgaria
134 MIHAYLOV Mihail Bulgaria
135 MONTOYA MONTOYA Javier Ignacio Colombia
136 PENALVER ANIORTE Manuel Spain
137 TIVANI German Nicolas Argentina

BIESSE CARRERA GAVARDO

141 AMICI Alberto Italy
142 DELCO Lorenzo Switzerland
143 LOGICA Enrico Italy
144 RAVANELLI Simone Italy
145 SALVADOR Enrico Italy
146 ZANARDINI Andrea Italy
147 PEDRETTI Giovanni Italy

SANGEMINI MGKVIS OLMO VEGA

151 GAZZARA Michele Italy
152 GAFFURINI Nicola Italy
153 DI SANTE Antonio Italy
154 SCARTEZZINI Michele Italy
155 TOTÒ Paolo Italy
156 DRAPERI Matteo Italy
157 SALVIETTI Niccolò Italy


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*