ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia 2018, anteprima tappa 4 (Catania – Caltagirone)
Giro d’Italia 2018, anteprima tappa 4 (Catania – Caltagirone)

Giro d’Italia 2018, anteprima tappa 4 (Catania – Caltagirone)

Dopo la storica tre giorni in Israele, il Giro d’Italia 2018 è pronto per sbarcare nella penisola e ricominciare la risalita verso Nord. Per il secondo anno consecutivo, sarà la Sicilia ad ospitare la carovana nella prima settimana e lo farà con ben tre giornate tutte da vivere. Martedì 8 maggio, dopo il primo giorno di riposo necessario per il trasferimento dal Medio Oriente, è in programma la quarta tappa, la Catania – Caltagirone (198 km).

Chi si aspetta un approccio morbido dopo la trasferta asiatica rimarrà deluso, dal momento che di pianura ce n’è ben poca nel tracciato disegnato dagli organizzatori e i trabocchetti dalla partenza all’arrivo sono molteplici. Osservando i profili altimetrico e planimetrico, difatti, si nota come sono tanti gli ondulamenti presenti, come sono tante le curve su un manto stradale che a volte si presenta usurato e pure con qualche breve tratto di pavé.

Ufficialmente si contano due traguardi volanti validi per la classifica a punti (a Palazzo Acreide dopo 112 km e a Monterosso Almo dopo 137 km) e due Gran Premi della Montagna di quarta categoria (Pietre Calde dopo 82 km e Vizzini dopo 150 km), ma gli strappetti disseminati qua e là sono assai di più. Compreso quello che porta fino al traguardo di Caltagirone, un ultimo chilometro con pendenze che arrivano fino al 13%.

Per i velocisti – protagonisti delle due precedenti tappe in linea – sarà quasi quasi impossibile tenere duro, mentre saranno avvantaggiati i corridori scattisti e i finisseur. Gli uomini di classifica, invece, non dovranno farsi cogliere impreparati e non dovranno perdere le prime posizioni del gruppo per non rischiare di incappare in qualche buco che possa risultare fatale.

Profili tecnici: altimetria, planimetria, dettaglio ultimi chilometri e cronotabella. Clicca qui per tutte le classifiche aggiornate. Si riparte con Rohan Dennis (Bmc) in maglia rosa, Elia Viviani (Quick Step Floors) in maglia ciclamino, Maximilian Schachmann (Quick Step Floors) in maglia bianca ed Enrico barbin (Bardiani-Csf) in maglia azzurra.

 


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*