ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia U23 2018, Affini vince il prologo a Forlì ed è la prima maglia rosa
Giro d’Italia U23 2018, Affini vince il prologo a Forlì ed è la prima maglia rosa

Giro d’Italia U23 2018, Affini vince il prologo a Forlì ed è la prima maglia rosa

Grande inizio per i colori azzurri al Giro d’Italia U23 2018: Edoardo Affini vince il cronoprologo di Forlì ed è la prima maglia rosa della corsa.

Lo scorso anno abbiamo dovuto attendere tanto per assistere ad un acuto azzurro in quella che è tornata prepotentemente alla ribalta come la corsa giovanile più importante del nostro Paese. Stavolta viene tutto più facile, se di facilità si può parlare: lungo i 4.7 km all’interno della città di Forlì, Edoardo Affini, promettentissimi passista in forza alla formazione olandese della Seg Racing Academy, fa registrare il miglior tempo, fermando il crono sui 4’58”.

In realtà, per diversi minuti il miglior tempo è risultato essere quello di Daryl Morey, australiano della Mitchelton-BikeExchange, che però è partito con trenta secondi di anticipo rispetto a quanto previsto inizialmente, tempo che gli è poi stato sottratto al termine della prova. Seconda posizione per il belga Jasper Philipsen (Hagens Berman Axeon), distanziato di 1″38, terza per un altro italiano, il piemontese Matteo Sobrero (Dimension Data for Qhubeka), attardato di appena 4″.

Da sottolineare anche le ottime prestazioni di Alexander Konychev (Petroli Firenze Hopplà Maserati) e di Matteo Moschetti (Polartec-Kometa), rispettivamente quinto e settimo. A chiudere la top ten, quello che probabilmente è considerato il favorito numero uno della corsa rosa, l’australiano Robert Stannard (Mitchelton – BikeExchange).

Affini, dunque, è la prima maglia di leader e si gode in pieno il meritato successo, spiegando che in tal modo sono stati ripagati i sacrifici che l’hanno portato a trasferirsi in Olanda per inseguire il suo sogno di diventare professionista, e lì confrontarsi con i grandi corridori internazionali. A festeggiarlo nella città dell’Emilia-Romagna, anche i familiari, che poco possono coccolarselo, stando troppo tempo lontano da casa. “Ora me la godo”, dice, assicurando, però di voler tener duro per se stesso e per la squadra fino alla fine.

Ricordiamo che da domani sarà possibile seguire il Giro d’Italia U23 in streaming su Mondiali.net.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*