ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Adriatica Ionica Race 2018, Viviani non sbaglia: successo a Maser!
Adriatica Ionica Race 2018, Viviani non sbaglia: successo a Maser!

Adriatica Ionica Race 2018, Viviani non sbaglia: successo a Maser!

Elia Viviani non sbaglia e, da favorito e da leader della classifica generale, si aggiudica la seconda tappa della Adriatica Ionica Race 2018: sul traguardo di Maser lo sprinter della Quick Step Floors batte Simone Consonni (UAE Team Emirates) e l’estone Mihkel Reim (Israel Cycling Academy).

Lido di Jesolo, che ha salutato l’arrivo della carovana ventiquattro ore fa con la cronometro a squadre vinta dalla Quick Step, abbraccia i 110 corridori alla partenza di questa seconda frazione, che si conclude dopo 152 km in provincia di Treviso. Il tracciato proposto è continuamente ondulato e, tra l’altro, prevede i passaggi sulla storica salita del Montello e su quella di Fusere-Tuna, prima del doppio strappo di Asolo in prossimità dell’arrivo.

Ad accogliere gli atleti è un caldo rovente, che tuttavia non scoraggia i coraggiosi dai tentativi di attacco. Alla fine riescono ad avvantaggiarsi in tre, in rappresentanza delle tre squadre Continental invitate: Javier Montoya (Trevigiani Phonix Hemus 1896), Enrico Logica (Biesse Carrera Gavardo) e Matteo Draperi (Sangemini MG. K Vis Vega). Il terzetto al comando raggiunge un vantaggio superiore ai quattro minuti, ma deve poi cedere il passo all’aumento di velocità imposto dalle compagini del WorldTour.

Montoya è l’ultimo ad arrendersi, a diciannove chilometri al traguardo, ma da questo momento, nonostante le formazioni dei velocisti cerchino di tenere cucita la corsa, c’è chi tenta una nuova incursione: si tratta, in particolar modo, di Valerio Conti (UAE Team Emirates), che viene poi raggiunto dal capitano della Nippo – Vini Fantini Marco Canola. Si arrende solo a cento metri all’arrivo la bella azione della coppia italiana, ripresa dal plotone ormai a volata già lanciata.

Ed il favoritissimo di giornata Elia Viviani non sbaglia e va a prendersi l’undicesimo successo stagionale, il quarantesimo della Quick Step in questo 2018. La maglia di leader, come ovvio che sia, resta sulle sue spalle in attesa della frazione regina, la terza, che porta i corridori sulle Dolomiti, fino al Passo Giau. Sul podio dietro di lui finiscono il connazionale – nonché compagno di pista – Consonni e l’estone Raim. Ai piedi del podio c’è Manuel Belletti (Wilier – Selle Italia).

Ricordiamo che sarà possibile seguire la differita della seconda tappa in streaming alle 17 su Mondiali.net 

Ordine d’arrivo 2^ tappa:
1 VIVIANI ELIA (ITA) QUICK – STEP FLOORS
2 CONSONNI SIMONE (ITA) UAE TEAM EMIRATES
3 RAIM MIHKEL (EST) ISRAEL CYCLING ACADEMY
4 BELLETTI MANUEL (ITA) ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC
5 BARBIN ENRICO (ITA) BARDIANI CSF
6 NIZZOLO GIACOMO (ITA) TREK – SEGAFREDO

Classifica generale:
1 VIVIANI ELIA (ITA) QUICK – STEP FLOORS


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*