ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Adriatica Ionica Race 2018, Ivan Sosa domina sul Giau: è il nuovo leader
Adriatica Ionica Race 2018, Ivan Sosa domina sul Giau: è il nuovo leader

Adriatica Ionica Race 2018, Ivan Sosa domina sul Giau: è il nuovo leader

È Ivan Sosa il mattatore del Passo Giau: la terza tappa dell’Adriatica Ionica Race 2018 si conclude con il successo del ventenne scalatore della Androni – Sidermec, che diventa anche il nuovo leader della classifica generale. Primo ad arrendersi, l’italiano Giulio Ciccone (Bardiani – Csf).

È giunto il giorno della frazione regina, all’#AIR2018. Sembra di assistere ad una meravigliosa giornata dolomitica del Giro d’Italia, invece siamo qui, pronti a goderci, lungo i 158 km con partenza da Mussolente (Vicenza), le scalate di Passo Rolle e Passo Valles e soprattutto al gran finale sul Passo Giau.

È chiaro che siano proprio le asperità citate a decidere la corsa, così, dopo la fuga iniziale composta da Yukiya Arashiro (Bahrain Merida), Floris Gerts (Roompot), Fabio Felline (Trek Segafredo), Marco Frapporti (Androni Giocattoli), Marco Canola (Nippo Vini Fantini), Jhonnatan Narvaez (QuickStep Floors) e Michele Gazzara (Sangemini K-Vis), è sul Valles che si comincia a far sul serio.

Dalla vetta di questo secondo GPM, gli unici del drappello di testa ad uscire indenni sono Felline e Frapporti, il primo dei quali è l’ultimo ad arrendersi quando cominciano le terribili pendenze finali (9.3% di media lungo i 9.8 km) del Giau e c’è il rientro di ciò che rimane del plotone.

Restano in quattro a contendersi il successo: Ivan Sosa, Giulio Ciccone, Edward Ravasi (UAE Team Emirates) e Ildar Arslanov (Gazprom – RusVelo). È il sudamericano al servizio di Gianni Savio a fare il vuoto quando all’arrivo mancano tremila metri: il giovanissimo talento colombiano si invola con grande agilità verso il traguardo e va a conquistare un’importantissima vittoria per se stesso e per la sua squadra, sempre più lanciata nella Ciclismo Cup.

Nulla da fare per un volitivo Ciccone, , che paga 37″, mentre al terzo posto giunge Ben Hermans (Israel Cycling Academy), che rimonta su Ravasi, entrambi a poco più di un minuto. Quinta piazza per Pieter Weening (Roompot) a 1’29”. La nuova classifica generale vede Sosa in testa davanti a Ravasi e Ciccone: il colombiano si prende, in un colpo solo, la maglia azzurra della classifica generale, la maglia verde come miglior scalatore e la maglia bianca di miglior giovane.

Domani la quarta Tappa, San Vito di Cadore – Grado (229,2 km): troppo lontani dal traguardo i 21 km al 3% del Passo Crocetta, per cui i velocisti potrebbero tornare protagonisti.

Ricordiamo che potrete seguire la differita streaming dell’Adriatica Ionica Race 2018 dalle 17 su Mondiali.net 

Ordine d’arrivo 3^ tappa:
1 Ivan Ramiro Sosa Cuervo (Col) Androni Giocattoli – Sidermec 4:40:42
2 Giulio Ciccone (Ita) Bardiani – CSF 0:00:37
3 Ben Hermans (Bel) Israel Cycling Academy 0:01:06
4 Edward Ravasi (Ita) UAE Team Emirates 0:01:12
5 Pieter Weening (Ned) Roompot – Nederlandse Loterij 0:01:29
6 Ildar Arslanov (Rus) Gazprom – RusVelo 0:01:43
7 Gianluca Brambilla (Ita) Trek – Segafredo 0:02:20
8 Peter Stetina (USA) Trek – Segafredo 0:02:27
9 Giovanni Carboni (Ita) Bardiani – CSF 0:02:39
10 Simone Petilli (Ita) UAE Team Emirates 0:02:45

Classifica generale:
1 Ivan Ramiro Sosa Cuervo (Col) Androni Giocattoli – Sidermec 8:56:38
2 Edward Ravasi (Ita) UAE Team Emirates 0:00:08
3 Giulio Ciccone (Ita) Bardiani – CSF 0:00:41
4 Ildar Arslanov (Rus) Gazprom – RusVelo 0:01:03
5 Peter Stetina (USA) Trek – Segafredo 0:01:28
6 Ben Hermans (Bel) Israel Cycling Academy 0:01:39
7 Simone Petilli (Ita) UAE Team Emirates 0:01:41
8 Gianluca Brambilla (Ita) Trek – Segafredo 0:01:44
9 Valerio Conti (Ita) UAE Team Emirates 0:01:53
10 Pieter Weening (Ned) Roompot – Nederlandse Loterij 0:01:53


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*