ULTIME NEWS
Home > Mondiali > Mondiali Russia 2018, Kroos rilancia le ambizioni della Germania
Mondiali Russia 2018, Kroos rilancia le ambizioni della Germania

Mondiali Russia 2018, Kroos rilancia le ambizioni della Germania

Virtualmente eliminata dopo i primi quarantacinque minuti, la Germania risorge e al 95′ del match contro la Svezia trova il gol vittoria che le permette di continuare a coltivare il sogno di un bis iridato ai Campionati Mondiali di Russia 2018.

Dopo il fallimentare esordio contro il Messico, ormai quasi qualificato agli ottavi di finale in virtù del successo odierno contro la Corea del Sud, i campioni mondiali in carica faticano più del previsto anche contro la Svezia, a sua volta vittoriosa al debutto contro gli asiatici.

Catenaccio in difesa per gli scandinavi, che tuttavia sanno rendersi pericolosi in contropiede, sfruttando gli inattesi svarioni difensivi dei più quotati avversari. E proprio poco dopo la mezz’ora del primo tempo arriva il sorprendente vantaggio svedese firmato da Ola Toivonen, uno che non ha centrato neppure una volta lo specchio della porta nell’ultima stagione disputata in Ligue 1, ma che stavolta trova un gol pesantissimo.

Allo stato delle cose, tedeschi fuori dalla competizione iridata; ma si sa, quando occorre tirare fuori gli artigli, mai dare loro per spacciati. Appena entrati in campo nella ripresa, con Mario Gomez mandato sul terreno di gioco da Loew, arriva immediata la rete del pareggio firmata da Marco Reus, che sfrutta proprio una giocata dell’ex attaccante della Fiorentina. Attacca, attacca, attacca, la Germania, che più volte deve fare i conti con un super Olsen che respinge i tentativi avversari.

Per giunta, a dieci minuti dal termine arriva l’espulsione (per doppia ammonizione) di Jerome Boateng che sembra sancire la definitiva resa di una squadra incapace di andare oltre il pareggio. Sembra, appunto. Perché proprio nel corso dell’ultimo dei cinque minuti di recupero arriva la rete che vale i tre punti e riapre ogni discorso qualificazione: una punizione dal limite di Toni Kroos manda in delirio i tifosi tedeschi e punisce severamente la difesa svedese, che resta a tre punti in classifica in attesa dell’ultimo match contro il Messico.

Germania ancora in campo, dunque, ma attenzione: in caso di secondo posto nel girone si prospetta agli ottavi uno spettacolare scontro con il Brasile, che attende una rivincita per quell’umiliazione subita in casa quattro anni fa. Tante recriminazioni sul fronte svedese, che invoca un calcio di rigore dopo pochi minuti per fallo di Boateng.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*