ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Adriatica Ionica Race 2018, a Trieste festeggiano Viviani (tappa) e Sosa (generale)
Adriatica Ionica Race 2018, a Trieste festeggiano Viviani (tappa) e Sosa (generale)

Adriatica Ionica Race 2018, a Trieste festeggiano Viviani (tappa) e Sosa (generale)

Si chiude nel nome di due assoluti protagonisti la prima edizione dell’Adriatica Ionica Race: a festeggiare sul traguardo di Trieste sono Elia Viviani (Quick Step Floors), che si impone per la terza volta in cinque giorni, ed il giovanissimo Ivan Sosa (Androni – Sidermec), vincitore della classifica generale.

Che stagione, quella di Elia Viviani. Siamo appena al sesto mese dell’anno e i numeri dello sprinter veronese sono già incredibili: con quella di oggi sono tredici le vittorie in stagione, mai così tante negli anni addietro. Segno di una condizione psico-fisica invidiabile e di una squadra, la Quick Step Floors, che sa come stimolarlo e metterlo a suo agio.

Dopo aver chiuso al primo posto la prima frazione a Maser e la quarta a Grado, anche nel capoluogo triestino arriva la sua zampata, davanti ad un Mark Cavendish (Dimension Data) finalmente sul podio dopo alcuni mesi decisamente difficili. Terzo, ancora una volta, il compagno di squadra di Elia, il giovane Alvaro Hodeg, mentre alla quarta posizione c’è Luca Pacioni (Wilier  -Selle Italia).

Non cambia la classifica generale: imponendosi nella tappa regina terminante sul Passo Giau, il ventenne Ivan Sosa porta a casa la maglia azzurra, nonché quella bianca di miglior giovane. Segnatevi questo nome, l’ennesima scoperta di Gianni Savio: il manager torinese non ha voluto portarlo al Giro d’Italia per lasciarlo crescere in tranquillità in corse di secondo piano, ora si gode la crescita esponenziale di questo ragazzo che mira a seguire le ombre di Egan Bernal, prossimo al debutto al Tour de France in maglia Sky.

Sul podio finale finiscono uno dei migliori prospetti del panorama italiano, Giulio Ciccone della Bardiani – Csf, e il russo Ildar Arslanov (Gazprom – RusVelo). Si chiude così questa prima ed entusiasmante edizione dell’Adriatica Ionica Race, la scommessa già vinta in partenza da Moreno Argentin. Il prossimo anno si spera di ripartire da dove si è rimasti e magari di proseguire nel progetto di crescita e di espansione “sulle rotte della Serenissima”. Clicca qui per la differita streaming dell’ultima tappa dell’AIR, che Mondiali.net ha avuto l’onore di trasmettere.

Ordine d’arrivo 5^ tappa:
1 Elia Viviani (Ita) Quick Step Floors
2 Mark Cavendish (GBr) Team Dimension Data 0:00:00
3 Alvaro Jose Hodeg Chagui (Col) Quick Step Floors 0:00:00
4 Luca Pacioni (Ita) Wilier Triestina – Selle Italia 0:00:00

Classifica generale:
1 Ivan Ramiro Sosa Cuervo (Col) Androni Giocattoli – Sidermec
2 Giulio Ciccone (Ita) Bardiani – CSF
3 Ildar Arslanov (Rus) Gazprom – RusVelo


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*