ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour de France 2018, anteprima tappa 2 (Mouilleron-Saint-Germain – La Roche-sur-Yon)
Tour de France 2018, anteprima tappa 2 (Mouilleron-Saint-Germain – La Roche-sur-Yon)

Tour de France 2018, anteprima tappa 2 (Mouilleron-Saint-Germain – La Roche-sur-Yon)

A Fontainay Le Comte hanno scaldato i muscoli, ora i corridori impegnati al Tour de France 2018 mettono nelle gambe ulteriori 182.5 km: sono quelli che li condurranno per la seconda tappa, da Mouilleron-Saint-Germain a La Roche-sur-Yon.

Ancora nessuna difficoltà in programma, dal momento che, eccetto un facile Gran Premio della Montagna di quarta categoria posto appena dopo la partenza (mille metri al 3.9% di pendenza media), nessun altro ostacolo si presenta dinanzi agli atleti. Nemmeno quel vento che il primo giorno avrebbe potuto creare (ma non l’ha fatto) qualche dispendio maggiore di energie, che qui sarà certamente assente, dal momento che i territori passati dalla carovana sono tutti nell’entroterra della Vandea.

E allora cosa dire? Negli ultimi anni Aso aveva provato a rinverdire il percorso della prima settimana con frazioni un po’ meno scontate, stavolta si comincia con il piede sbagliato, se si vogliono evitare sbadigli agli spettatori seduti sul divano di casa. L’unica cosa che resta da rinverdire, dunque, è la maglia che porta questo colore e designa il leader della classifica a punti: sarà sicuramente volata a ranghi compatti, sulla linea del traguardo, dunque aspettiamoci una nuova sfida tra i tanti sprinter presenti in gruppo.

Solo noia, dunque? Mai a dirlo, dal momento che nella tappa appena conclusa ne abbiamo viste delle belle: non soltanto la bellissima vittoria del debuttante Fernando Gaviria (Quick Step Floors), grande favorito anche per questo nuovo appuntamento, quanto per ciò che hanno perso per strada alcuni dei big della generale: Chris Froome (Team Sky), Richie Porte (Bmc) e Adam Yates (Let’s Go – Scott) hanno lasciato a casa 51″ a causa di una caduta, mentre Nairo Quintana (Movistar), lasciato incredibilmente solo dai suoi compagni, ha perso ben 1’15”. Mai abbassare la guardia, allora, neppure in frazioni che dal punto di vista altimetrico hanno da dire ben poco.

Di seguito i profili tecnici: altimetria, planimetria, dettagli ultimi chilometri. Clicca qui per tutte le classifiche aggiornate.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*