ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro di Germania 2018, di nuovo Quick Step: primo Schachmann
Giro di Germania 2018, di nuovo Quick Step: primo Schachmann

Giro di Germania 2018, di nuovo Quick Step: primo Schachmann

È ancora la Quick Step Floors a festeggiare al Giro di Germania 2018: dopo la vittoria di Alvaro Hodeg nella giornata inaugurale, a conquistare la seconda tappa è Maximilian Schachmann, che diventa anche il nuovo leader della classifica generale.

Era immaginabile che il percorso odierno avrebbe favorito lo spettacolo a discapito di una volata anonima e così è stato. Le ben sette cotes disseminate lungo i 201 km in programma da Bonn a Trier hanno favorito numerosi attacchi, mettendo al gancio le ruote veloci che hanno fatto di tutto – ma invano – per resistere.

Un esempio è stato il comportamento di Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe), uno dei più talentuosi uomini veloci emergenti: ha preferito anticipare tutti andando in fuga fin dal mattino, ma quando si è cominciato a fare sul serio ha dovuto mollare definitivamente. Ad accendere la miccia è stato uno dei quattro italiani presenti, Damiano Caruso (Bmc), che ai piedi dell’ultimo Gran Premio della Montagna previsto, il Petrisberg (scollinamento a 12 km alla conclusione), ha provato a fare il vuoto.

Il siciliano non è riuscito, però, nell’intento, sopravanzato in contropiede da Tom Dumoulin (Sunweb) e Maximilian Schachmann. I due sono riusciti ad avvantaggiarsi, pur dovendo accettare il rientro da dietor, in fase di discesa, di Matej Mohoric (Bahrain – Merida), fresco vincitore del Binck Bank Tour e sempre più a suo agio nelle corse che contano. Ultimo a rientrare, sul rettilineo d’arrivo, l’altro tedesco Nils Politt (Katusha-Alpecin).

In quattro a giocarsi il successo, dunque, e ad avere la meglio è stata l’ultima maglia bianca del Giro d’Italia, che ha regalato alla Quick Step Floors il successo numero 57 della stagione. Con esso, anche la maglia di leader della classifica generale. Seconda posizione per Mohoric, terza per Dumoulin. Primo italiano nella generale è proprio Caruso, settimo a 19″. Domani una frazione ancor più dura al Deutschland Tour, che potrebbe smuovere nuovamente le acque.

Ordine d’arrivo 2^ tappa:

1 SCHACHMANN Maximilian Quick-Step Floors 14 20
2 MOHORIČ Matej Bahrain Merida Pro Cycling Team 5 12
3 DUMOULIN Tom Team Sunweb 3 7
4 POLITT Nils Team Katusha – Alpecin 5

Classifica generale:

1 51 ▲50 SCHACHMANN Maximilian Quick-Step Floors 3 8:25:34
2 22 ▲20 MOHORIČ Matej Bahrain Merida Pro Cycling Team 0:04
3 58 ▲55 DUMOULIN Tom Team Sunweb ,,
4 16 ▲12 POLITT Nils Team Katusha – Alpecin 0:10
5 7 ▲2 JANSE VAN RENSBURG Reinardt Team Dimension Data 0:18
6 17 ▲11 VANSPEYBROUCK Pieter Wanty – Groupe Gobert ,,
7 26 ▲19 CARUSO Damiano BMC Racing Team 0:19
8 39 ▲31 BACKAERT Frederik Wanty – Groupe Gobert 0:20
9 44 ▲35 BARDET Romain AG2R La Mondiale 0:21
10 19 ▲9 VAN DER LIJKE Nick Roompot – Nederlandse Loterij 0:22


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*