ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Nations League, disastro Italia: il Portogallo vince 1-0 a Lisbona
Nations League, disastro Italia: il Portogallo vince 1-0 a Lisbona
LISBON, PORTUGAL - SEPTEMBER 10: Head coach of Italy Roberto Mancini reacts during the UEFA Nations League A group three match between Portugal and Italy at on September 10, 2018 in Lisbon, Portugal. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Nations League, disastro Italia: il Portogallo vince 1-0 a Lisbona

Comincia male, prosegue peggio l’avventura della nazionale italiana in Nations League: nella seconda partita del Gruppo D, giocata allo Stadio Da Luz di Lisbona, il Portogallo vince per 1-0 grazie ad una rete di André Silva.

Dopo lo scialbo esordio contro la Polonia, Mancini decide di cambiare tre quarti di squadra per correre ai ripari e così, eccetto Donnarumma e Jorginho, rivoluziona l’undici titolare, compresi la tribuna per Balotelli e l’inserimento dal primo minuto di Zaza, nella speranza di ravvivare l’abulico reparto offensivo.

Ma a far la partita sin dai primi minuti di gioco sono i padroni di casa, che chiudono gli azzurri nella propria metà campo. È quasi un assedio, specie nel primo tempo, con un’occasione dopo l’altra capitate sui piedi dei nostri avversari, tutte chiuse in extremis da un attento Donnarumma. Intorno alla mezz’ora arrivano due clamorose palle gol non sfruttate dai lusitani, rispettivamente con Bernardo Silva, che calcia a porta vuota, ma si vede respingere sulla linea il pallone da Romagnoli, e Mario Rui, che si prende gioco di Lazzari, ma spedisce sulla traversa.

Non può bastare al nostro ct il timido risveglio negli ultimi minuti prima dell’intervallo, anche perché, appena rientrati dagli spogliatoi con la stessa formazione, arriva subito il vantaggio portoghese firmato da Andre Silva, che approfitta dei soliti svarioni di una inesperta difesa per battere Donnarumma. È la rete che decide la partita: i nostri non riescono a produrre degne azioni da gol, nonostante gli ingressi dalla panchina dei vari Berardi, Emerson Palmieri e Belotti.

Il Portogallo vola in testa al girone, l’Italia resta ad un punto in compagnia della Polonia, pensando già all’incubo retrocessione nella neonata competizione creata dall’UEFA. È sconsolato Mancini dopo la partita, che ammette come il vero problema sia quello di non riuscire a segnare, nonostante faccia i complimenti ai ragazzi per aver dato tutto. Ora serve una vera rifondazione, o sarà troppo tardi.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*