ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Coppa Bernocchi 2018, sprint prepotente di Colbrelli
Coppa Bernocchi 2018, sprint prepotente di Colbrelli

Coppa Bernocchi 2018, sprint prepotente di Colbrelli

Vittoria per distacco da parte di Sonny Colbrelli alla Coppa Bernocchi 2018. Il bresciano in forza alla Bahrain – Merida si rende autore di uno sprint impetuoso sul traguardo di Legnano e rifila un ampio margine agli avversari: per lui è il bis dopo il successo dello scorso anno. Manuel Belletti (Androni – Sidermec) primo dei battuti.

Dopo la Coppa Agostoni ed in attesa della Tre Valli Varesine, ecco il secondo appuntamento con il Trittico Lombardo, nonché nuova prova della Ciclismo Cup. Sono 172 i corridori alla partenza della 100^ edizione della Classica italiana, pronti ad affrontare questi 200 km caratterizzati dal muro di Gornate Olona e dal finale completamente pianeggiante.

A ravvivare la corsa sin dalle prime fasi ci pensano tre uomini – Filippo Ganna (UAE Team Emirates), Benoit Cosnefroy (Ag2r La Mondiale) e Alessandro Fedeli (Delko Marseille Provence KTM) – ai quali si aggiunge ben presto un quarto elemento, Amaro Antunes della CCC Sprandi.

Il quartetto va di comune accordo per metà corsa, ma quando il gap con il resto del gruppo diminuisce sensibilmente, cambia la situazione: il primo a riportarsi sulla testa è Davide Ballerini (Androni – Sidermec), seguito prima da un altro drappello di contrattaccanti, poi dal resto del plotone guidato dalla nazionale italiana. Tutto da rifare, dunque, quando mancano trenta chilometri alla conclusione.

Da questo momento è un susseguirsi di tentativi e di drappelli che si formano e si sfaldano, tutti caratterizzati dalla presenza di un pimpante Gianni Moscon (Team Sky). L’ultimo tentativo di allungo vede protagonisti Davide Orrico (Sangemini – MGKVis), Lilian Calmejane (Direct Energie), Giovanni Carboni (Bardiani – Csf) ed il già citato Cosnefroy.

Ma all’ingresso dell’ultimo giro sul circuito di Legnano, si ritorna compatti in vista dello sprint finale. E qui non c’è storia: Giovanni Visconti e Grega Bole tirano la volata a Sonny Colbrelli, lui sprigiona tutta la sua potenza e praticamente per distacco va ad aggiudicarsi la corsa, concedendo il bis dopo l’acuto di dodici mesi fa. Secondo posto per Manuel Belletti, terzo per Paolo Simion (Bardiani – Csf), quarto per lo spagnolo Juan Jose Lobato (Nippo – Vini Fantini), quinto per Leonardo Basso (Team Sky).

Ordine d’arrivo:

01 Sonny Colbrelli 1990 Italy Bahrain – Merida
02 Manuel Belletti 1985 Italy Androni Giocattoli
03 Paolo Simion 1992 Italy Bardiani – CSF
04 Juan Jose Lobato Del Valle 1988 Spain Nippo – Vini Fantini
05 Leonardo Basso 1993 Italy Team Sky
06 Marco Frapporti 1985 Italy Androni Giocattoli


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*