ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions League: Il segreto del successo di Carlo Ancelotti
Champions League: Il segreto del successo di Carlo Ancelotti

Champions League: Il segreto del successo di Carlo Ancelotti

Nella finale di Hampden Park del 2002 il Real Madrid ha conseguito la vittoria della Champions League anche grazie al gol di Zinedine Zidane, rete considerata una delle più belle della storia del trofeo europea: dopo dodici anni, la squadra spagnola potrebbe vincere nuovamente la bella coppa tanto desiderata da tutti.

E per fare ciò, si sono percorse numerose strade: campagne di mercato davvero pazzesche, licenziamenti e falciamenti di allenatori, talenti bruciati mandati via, nuovi talenti acquistati, addio ai giocatori bluff.

Certo, è stato fatto molto lavoro, ma sembra che non sia stato sprecato: eppure, adesso si vedono i risultati della fatica e del sudore della società. Lo si può vedere dai risultati che il team spagnolo sta facendo nelle ultime settimane.

Sono numerosi gli obiettivi conseguiti, e in primis il fatto che in ambito di Champions League il Real Madrid sia andato più avanti del Barcellona: in secondo luogo, poi, quella soddisfazione che da dieci anni a questa parte non arrivava, e cioè di arrivare in finale di Champions League.

E in tutto questo va ringraziato un uomo, arrivato in estate, che ha fatto la storia del team spagnolo: Carlo Ancelotti. La rassicurante figura del tecnico di Reggio è stata una medicina per tutti quelli che avevano tentato di riportare la calma a Madrid.

Il motivo del suo successo è quello che ognuno ha ignorato, cioè la semplicità: nessun isterismo, ma una squadra paziente e minimalista. Ancelotti ha preso in mano un gruppo di campioni e lo ha amalgamato, dandogli equilibrio.

Finalmente, intorno a Cristiano Ronaldo c’è un organico in perfetta armonia.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*