ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro dell’Emilia 2018, De Marchi compie il capolavoro
Giro dell’Emilia 2018, De Marchi compie il capolavoro

Giro dell’Emilia 2018, De Marchi compie il capolavoro

Un gigantesco Alessandro De Marchi conquista il Giro dell’Emilia 2018: attacca da lontano, lo scalatore in forza al BMC Racing Team, e resistendo ai numerosi scatti alle sue spalle si impone in solitaria in cima al San Luca, vincendo l’importante Classica giunta all’edizione numero 101 e valida per la Ciclismo Cup.

Comincia il rush finale della stagione che vede l’Italia grande protagonista con le ultime prove che condurranno fino al Lombardia. E si comincia dall’Emilia per un evento che promette spettacolo, come testimonia una startlist di valore assoluto. Due terzi del podio iridato, ad esempio, sono al via per affrontare il consueto percorso che ha nel San Luca, da dove avverrà la Grande Partenza del Giro 2019, il suo momento clou.

Dopo quindici chilometri ad andatura regolare, comincia l’azione di otto attaccanti: Alberto Bettiol (BMC), Ben Swift (UAE Emirates), Robert Power (Michelton Scott), Scott Davies (Team Dimension Data), Niklas Eg (Trek – Segafredo), Umberto Orsini (Bardiani – Csf), Nicola Bagioli (Nippo – Vini Fantini) e Viesturs Luksevics (Amore & Vita – Prodir).

Supera i sette minuti il loro vantaggio massimo, mentre a condurre il gruppo ci pensa il Team Sky. Complice l’intensità della pioggia e la durezza del percorso, una volta entrati nel circuito finale la selezione è ben evidente: Alessandro De Marchi primo a riprendere i fuggitivi a tre giri dalla fine e a proseguire tutto solo, cominciando con 45″ di vantaggio l’ultima tornata del San Luca.

Ci provano prima Alexander Geniez (Ag2R La Mondiale) e Matej Mohoric (Bahrain – Merida) a riportarsi sul friulano, poi ancora lo sloveno assieme a Gianluca Brambilla (Trek – Segafredo), malauguratamente fermato da una foratura ai piedi dell’ascesa conclusiva. Ma la pedalata del Rosso di Buja è ancora brillante e così, nonostante gli ultimi forcing di Rigoberto Uran (EF Drapac), taglia in solitaria il traguardo del San Luca, andando a prendersi la prima Classica della sua carriera.

Secondo posto per il colombiano, mentre al terzo, a completare la festa rossonera, c’è il belga Dylan Teuns, compagno di squadra del vincitore. Ancora corridori stranieri al quarto e al quinto posto con Jugh Carthy (EF Drapac) e Thibaut Pinot (Groupama – FDJ), mentre Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) e Gianni Moscon (Team Sky) si piantano nelle ultime centinaia di metri.

Ordine d’arrivo:

1 DE MARCHI Alessandro BMC Racing Team 200 125
2 URÁN Rigoberto Team EF Education First-Drapac p/b Cannondale 150 85
3 TEUNS Dylan BMC Racing Team 125 60
4 CARTHY Hugh Team EF Education First-Drapac p/b Cannondale 100 50
5 PINOT Thibaut Groupama – FDJ 85 45


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*